Home / Salute e benessere / Azzurra Onlus, esempio di collaborazione pubblico-privato

Azzurra Onlus, esempio di collaborazione pubblico-privato

Il sodalizio dal 2000 offre supporto ai bambini affetti da patologie rare e ai loro genitori e sostiene la ricerca scientifica

Azzurra Onlus, esempio di collaborazione pubblico-privato

"Azzurra Onlus è un fiore all'occhiello per il Friuli Venezia Giulia. Fornendo un apporto importante al sistema sanitario regionale, in particolare per i piccoli pazienti affetti da malattie rare e le loro famiglie, permette infatti di migliorare e ampliare l'offerta di servizi".

Lo ha dichiarato all'Irccs Burlo Garofolo di Trieste il vicepresidente della Regione con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, durante l'incontro annuale promosso da Azzurra associazione malattie rare. Il sodalizio senza fini di lucro dal 2000 offre supporto ai bambini affetti da patologie rare e ai loro genitori e sostiene la ricerca scientifica. Un'azione che solo lo scorso anno ha permesso di attuare iniziative e servizi sul territorio per oltre 130mila euro.

Riccardi ha evidenziato come "le azioni di volontariato che ampliano le risposte sul tema della salute sono una risorsa importante e dimostrano ancora una volta la grande generosità che contraddistingue i cittadini del Friuli Venezia Giulia. Il Burlo è un vero e proprio tempio della vita nel quale operano professionisti di alto livello, che hanno scelto di dedicare la propria esistenza a migliorare la salute degli altri e in particolare dei bambini. In questo contesto le iniziative portate avanti da Azzurra consentono di migliorare in maniera sensibile le prestazioni alle famiglie e rappresentano quindi un importante valore aggiunto".

Ringraziando tutti gli aderenti e i sostenitori di Azzurra e ribadendo la disponibilità dell'Amministrazione a rafforza la collaborazione con l'associazione, il vicegovernatore ha infine spiegato che "l'abbinamento tra la grande competenza del personale sanitario e la generosità dei privati ci permettono di vedere un futuro più luminoso, anche per coloro che sono affetti da patologie rare".

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori