Home / Salute e benessere / Cancro al seno, il palazzo del Consiglio regionale si tinge di rosa

Cancro al seno, il palazzo del Consiglio regionale si tinge di rosa

La campagna della Lilt vuole per sensibilizzare le donne sull'importanza della prevenzione

Cancro al seno, il palazzo del Consiglio regionale si tinge di rosa

Il cancro non va in lockdown e la prevenzione sempre fondamentale. In un periodo come questo è più che mai doveroso ricordarlo e ribardirlo, per sensibilizzare un numero sempre maggiore di persone. "Anche un palazzo illuminato di rosa, attirando la nostra attenzione può farci riflettere su questo periodo anomalo che stiamo vivendo, dove il nemico non è solo una malattia da sconfiggere ma l'individualismo, l'essere portati a credere che l'Io venga prima e valga più del Noi, della collettività. Oggi accendiamo luci rosa sulla facciata della sede del Consiglio regionale, la casa della comunità per antonomasia, per non dimenticare che il cancro non va in ferie, come non va in lockdown, e di cancro si continua a morire, ogni giorno".
Questo il commento del presidente dell'Assemblea legislativa del Friuli Venezia Giulia, Piero Mauro Zanin, che ha aderito da subito all'iniziativa Nastro Rosa voluta dalla Lega italiana per la lotta contro i tumori (Lilt), promossa in tutto il mondo per sensibilizzare le donne sull'importanza della prevenzione del tumore al seno.

"Perciò questa sera, dalle 17 alle 24, anche la sede del nostro Consiglio - rende noto Zanin - viene tinta di rosa. E il prossimo mese ripeteremo l'iniziativa, ma il colore sarà l'azzurro perché sarà rivolto a tenere l'asticella alta anche verso i tumori che colpiscono gli uomini. Perché il cancro non fa distinzioni di sesso così come non ne fa di età e colpisce, indifferentemente, maschi e femmine, più e meno giovani".

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori