Home / Salute e benessere / Caso De Monte, interviene l'associazione anestesisti e rianimatri

Caso De Monte, interviene l'associazione anestesisti e rianimatri

Il consiglio nazionale dell'Aaroi-Emac sposa la linea del sindacato Fvg e stigmatizza il pericoloso messaggio sulla vaccinazione

Caso De Monte, interviene l\u0027associazione anestesisti e rianimatri

Mentre il dottor Amato De Monte fa sapere, per il tramite dei suoi avvocati Giorgia Tripoli ed Elena Feresin, che ha già dato mandato "per l'avvio delle azioni legali a tutela della propria immagine a seguito della campagna diffamatoria in atto nei suoi confronti, sia per quanto attiene la sfera professionale sia personale", non si placano polemiche e prese di posizioni.

Oggi sul 'caso' interviene anche il Consiglio direttivo nazionale dell’Aaroi-Emac, l'Associazione anestesisti rianimatori ospedalieri - emergenza area critica, che ha inviato una comunicazione via pec al Presidente Fedriga e all’Assessore alla Salute Riccardi per precisare alcuni punti relativi alla vicenda, intervenendo anche sul confronto svoltosi con il dottor Alberto Peratoner in III Commissione Sanità il 4 maggio.

Tre, nel  le precisazioni. "In riferimento al confronto avvenuto in audizione presso la Commissione Sanità, l’Associazione rende noto di condividere le osservazioni del Presidente della sua Sezione Regionale Fvg Peratoner sulle criticità verificatesi a causa dell’emergenza Covid-19 nella regione, comprese quelle esplicitate nei suoi interventi in audizione", si legge nella nota sindacale.

"Il secondo punto riguarda la notizia dell’avvenuta sospensione di un Concorso Pubblico per la nomina del Direttore di SC della nuova Centrale Operativa Regionale dell'Emergenza Fvg (Sores), sostituito, ai medesimi fini di conferimento di tale incarico, da un atto regionale emanato d’autorità a favore di Amato De Monte, che a quanto parrebbe è in essere da oggi 1 giugno 2021, l’Associazione esprime la più netta contrarietà, che si riserva di manifestare con le più incisive iniziative nei modi che riterrà più idonei, e nelle sedi che riterrà più opportune, a qualsivoglia ipotesi, che nel caso specifico si riserva di verificare per quanto d’uopo, di mancato rispetto di regole contrattuali di affidamento di incarichi pubblici soggetti a procedure concorsuali".

"Terzo le notizie riportate dai media inerenti dichiarazioni, che a quanto si apprende sarebbero state rilasciate dal Direttore Regionale dell’Arcs della Regione, secondo le quali sarebbe normale, per un medico ospedaliero, non essersi ancora vaccinato 'perché aspetta un altro vaccino'; l’Associazione, astenendosi da ogni considerazione che possa invadere la sfera sanitaria personale di chiunque, si manifesta lo sconcerto di non riuscire a comprendere su quali basi di evidenza scientifica – se riferita a un vaccino già in produzione nel mondo ma non disponibile in Italia –, o di aspettativa scientifica futura – se riferita a un vaccino non ancora prodotto al mondo – possa fondarsi tale attesa condividendo, così come affermato in una nota intersindacale regionale del 28 maggio, siglata, oltre che dalla Sezione Fvg dell’Aaroi-Emac, da altre sette organizzazioni sindacali di livello regionale, la sussistenza del rischio che tali dichiarazioni, sic et simpliciter come tali, possano gravemente tramutarsi in un messaggio pericolosissimo per gli operatori sanitari ancora dubbiosi e per la popolazione in toto”.

Articoli correlati
3 Commenti
michio_@hotmail.com

Commissione sanità: come se fosse antani, con scappellamento a destra. Grande Amato De Monte tutta la mia stima ad un professionista serio, che saprà resistere a questa caccia alle streghe.

reant1972@libero.it

Mi associo! E' assurdo che un medico della sua caratura con alle spalle anni di esperienza sempre positiva e con ottimi risultati sia messo alla gogna per una scelta personale e comunque finalizzata al vaccino stesso, non è un no-vax. Ricordo inoltre che pochi mesi fa era stato celebrato per la sua cura all'ozono unica in Italia e che ha salvato molte persone che erano ricoverate in gravi condizioni. Questi politicucci che abbiamo pensano solo a starnazzare come oche!

zk5699

Ma che si vaccini come tutti e facciamola finita

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori