Home / Salute e benessere / Coronavirus, dichiarato lo stato di emergenza in Fvg

Coronavirus, dichiarato lo stato di emergenza in Fvg

La comunicazione ufficiale del vicepresidente Riccardi in accordo con il governatore Fedriga. Le manifestazioni pubbliche non saranno sospese

Coronavirus, dichiarato lo stato di emergenza in Fvg

Dichiarato lo stato di emergenza in Friuli Venezia Giulia per Coronavirus. Lo rende noto il vicepresidente della Regione, Riccardo Riccardi, in accordo con il governatore, Massimiliano Fedriga.

"In considerazione del verificarsi dei primi casi di contagio da Coronavirus nel territorio italiano, in particolare nella regione Veneto, con possibilità di contagio anche in Fiulia Venezia Giulia, e in esito alla riunione del Comitato Operativo di Protezione Civile, avvenuta oggi, sabato 22 febbraio, risulta indifferibile l'adozione dello stato di emergenza sul territorio regionale del Friuli Venezia Giulia, con decorrenza da oggi, 22 febbraio, e fino al 31 luglio prossimo, per predisporre con urgenza tutti gli interventi atti a fronteggiare rischio sanitario connesso l'insorgenza di patologie derivanti da agenti virus trasmissibili". E quanto si legge nel procedimento ufficiale.

In attesa delle linee guida del Governo centrale, le manifestazioni pubbliche in Friuli Venezia Giulia quali ad esempio il Carnevale e le paralimpiadi previste a Lignano Sabbiadoro, non saranno sospese ma la Regione è pronta, una volta ricevuta la proposta dell'Esecutivo nazionale, ad effettuare le valutazioni di merito per la piena tutela dei cittadini del Friuli Venezia Giulia.

E' uno dei messaggi del governatore del Fvg emersi oggi a seguito del collegamento con il Comitato operativo alla Protezione Civile sul Coronavirus, che si è svolta alla presenza del premier Giuseppe Conte e dei rappresentanti delle Regioni, oggi nella sede della Protezione Civile a Palmanova.

In quell'occasione il governatore Fedriga, presente assieme al vicegovernatore con delega alla Protezione civile, ha chiesto una maggior intensificazione dei controlli ai valichi di frontiera oltre alle linee guida per la gestione delle manifestazioni pubbliche.

Sul primo punto il governatore ha preso atto della risposta del premier secondo cui, al momento, rispetto alle informazioni acquisite e al livello di contagio, la misura è da escludere ma ha manifestato la disponibilità del governo centrale ad un confronto con le Regioni di frontiera per un approfondimento sulla tematica.

 

Articoli correlati
0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori