Home / Salute e benessere / Eccentrico. Autismo e Asperger in un saggio autobiografico

Eccentrico. Autismo e Asperger in un saggio autobiografico

Lunedì 3 febbraio alle 18 alla Feltrinelli di Udine la presentazione del libro di Fabrizio Acanfora

Eccentrico. Autismo e Asperger in un saggio autobiografico

Lunedì 3 febbraio alle 18 si terrà alla Feltrinelli Libri&Musica (Via Paolo Canciani, 15) di Udine la presentazione del libro di Fabrizio Acanfora “Eccentrico. Autismo e Asperger in un saggio autobiografico”, pubblicato da Effequ e vincitore assoluto del Premio Giancarlo Dosi per la divulgazione scientifica 2019 indetto dal CNR.

Gli ultimi anni hanno visto crescere il dibattito sull’autismo, eppure non di rado ci si trova di fronte a teorie pseudoscientifiche e terapie che cercano di costringere l’autistico a rinunciare alla propria identità in nome di un’integrazione non necessariamente utile, che soprattutto non tiene in considerazione i bisogni e l’essenza stessa di una persona con autismo. E allora, quali sono i vissuti di chi si trova in una tale condizione?

'Eccentrico' racconta proprio l’autismo a partire dall’esperienza quotidiana di una persona con sindrome di Asperger. Emergono qui le difficoltà vissute, le crisi che ciclicamente intervengono nel mondo di un autistico, le loro cause e conseguenze, l’incapacità di comprendere un mondo strutturato e regolato da e per persone ‘normali’.

Un libro per contribuire alla conoscenza dell’autismo come modo di vedere il mondo, che può portare alla comprensione di una realtà che ancora troppo spesso viene vista attraverso stereotipi cinematografici caricaturali, e anche un libro per le persone autistiche, perché comprendano che pur nella loro unicità non sono sole né guaste: in loro non c’è nulla da riparare ma, probabilmente, solo abilità da affinare, strategie da sviluppare per il loro stesso bene e non per compiacere gli altri. Le diagnosi sull’autismo nei bambini sono in continuo aumento e questo libro può essere uno strumento in più, utile a insegnanti e genitori.

L’autismo non è una patologia, ma una condizione, un differente neurotipo. A quarant’anni ho scoperto che quel bambino non era sbagliato, ma diverso, che quel piccolo individuo non molto empatico e un po’ egocentrico era fatto così, e basta. A quarant’anni ho scoperto di essere autistico. Così è il mio mondo, i pensieri sparpagliati ovunque rimbalzano dentro la mia testa a velocità supersonica e a volte si scontrano, ogni tanto si fondono e da due, tre pensieri diversi nasce un’idea nuova, e anch’essa prende a rimbalzarmi dentro: sfumerà, dimenticata come una nuvola passeggera, o si scontrerà con altre nuvole che corrono veloci, e ne nascerà una ancora più grande.

Fabrizio Acanfora (Napoli, 1975) è musicista e costruttore di strumenti musicali. Collabora con l’Istituto catalano di Musicoterapia allo sviluppo di nuove metodiche terapeutiche per persone con autismo, è docente presso il Master in Musicoterapia all’Università di Barcellona e, da narratore, nel 2015 ha pubblicato I racconti di Barcellona (Officine editoriali, 2015).

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori