Home / Salute e benessere / Ecco la prima stanza multisensoriale per l'autismo in Fvg

Ecco la prima stanza multisensoriale per l'autismo in Fvg

A Feletto Umberto il progetto pilota, sostenuto economicamente dai Lions di Udine e dalla Fondazione Lions International

Ecco la prima stanza multisensoriale per l'autismo in Fvg

"Bisogna raccontare esperienze come questa, perché la forza profusa dalle famiglie e dai volontari ci insegna che questo tipo di battaglie alla fine si possono vincere". Lo ha detto a Feletto Umberto il vicegovernatore con delega alla Salute, politiche sociali e disabilità, cooperazione sociale e terzo settore, Riccardo Riccardi, nel corso dell'inaugurazione della prima stanza multisensoriale interattiva per bambini e adulti affetti da autismo realizzata in Friuli Venezia Giulia. Si tratta di un progetto pilota sostenuto economicamente dai Lions di Udine e dalla Fondazione Lions International e inserito nella sede della Fondazione Progetto Autismo Fvg che fornisce servizi a 90 famiglie del territorio.

"Questo è un luogo di verità - ha detto il vicegovernatore - perché dietro c'è il generoso lavoro dei Lions e di un'associazione che è uno dei pilastri del volontariato regionale e che ogni giorno lavora con impegno e fatica affinché ci sia inclusione e non più differenze".

Riccardi ha poi sottolineato come il compito della politica sia proprio quello di avvicinare le istituzioni a queste problematiche, "a questo mondo, fatto di madri, di padri e di parenti che sostituiscono quel sistema ancora in ritardo nel dare risposte, che non sono di carattere esclusivamente sanitario e ospedaliero, ma, come prevede la nostra legge regionale, coinvolgono le strutture territoriali in alleanza con il volontariato. In quello - ha concluso - che è un vero e proprio cambiamento culturale nell'affrontare le fragilità".

“Questa stanza rappresenta tantissimo per i nostri ragazzi – dichiarano Elena Bulfone, Presidente ed Enrico Baisero Direttore Generale Fondazione ProgettoAutismo FVG – è un sogno che si avvera: innanzitutto sarà un luogo di rinforzo ovvero una piacevole “ricompensa” per i nostri utenti con autismo, sia bambini che adulti, in quanto i premi per loro rappresentano uno stimolo reale per spingerli a portare a termine le attività proposte della giornata; ma anche una stanza dedicata alla riabilitazione dove grazie alla realtà virtuale determinati stimoli aiuteranno i ragazzi a migliorare la qualità del loro movimento.”

Guido Cavatore Presidente del Lions Club Udine Lionello, affiancato da Stefano Toppano past President dello stesso Club e grande amico della Fondazione ProgettoAutismo FVG, ha espresso soddisfazione ricordando come è importante per ogni Lion assolvere al motto “We serve” con l’orgoglio di appartenere ad un’associazione che è attiva per colmare i bisogni delle persone meno fortunate. Ha sottolineato come il Progetto sia stato sostenuto anche dal finanziamento della Fondazione Lions americana.

“La felicità negli occhi dei genitori e l’interesse dei ragazzi nell’utilizzare il nuovo spazio ci ha ripagato di tutto – ha dichiarato Anna Bracaglia, Socia del LC Lionello Udine, Coordinatrice e Presidente del Progetto – siamo entusiasti di aver reso reale questo speciale ambiente, pensato circa un anno fa’ e reso possibile con l’impegno dei 5 Lions Clubs di Udine che si sono uniti per la raccolta dei fondi necessari e che la Fondazione Lions Internationale dagli Usa ha duplicato per raggiungere la cifra complessiva di 40.000 euro. I referenti americani hanno accolto e capito la grande necessità di questo progetto innovativo, destinato agli utenti della Comunità del Friuli Venezia Giulia e non solo, per colmare un bisogno sociale di grande importanza”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori