Home / Salute e benessere / Farmacie a ostacoli

Farmacie a ostacoli

GRADO. Entrambe le attività sono all’interno della Zona a traffico limitato. Per gli anziani e per chi non può camminare sono poco accessibili

Farmacie a ostacoli

Raggiungere le farmacie a Grado sembra essere un’impresa non da poco, stando alle molte segnalazuioni in tal senso.
Le due attività, infatti, si trovano in zona pedonale: chi deve raggiungerle a bordo di una macchina, per età o per problemi di salute è costretto  a chiedere un passaggio a chi è fornito di regolare pass per la Zona a traffico limitato oppure delegare un parente o un amico. Si tratta della Farmacia comunale e della Farmacia Madonna di Barbana, site l’una in via Colombo e l’altra in via Marina. Va detto che entrambe le attività, durante il periodo estivo, aprono contemporaneamente sia gli stabili in centro che le filiali esterne alla Ztl, una in zona Pineta e una in Città Giardino. Finita la stagione però, il problema si ripresenta.
Chi si sposta in bicicletta non ha problemi a raggiungere via Marina, mentre in via Colombo bisogna arrivare a piedi. Per Valentina “non è un grosso problema” e, anche grazie alla giovane età, per lei raggiungere le farmacie è semplice. Per i più anziani, invece, non è così facile. “Solo chi è residente può azionare i blocchi stradali per accedere alla Ztl, altrimenti ci vuole un pass e può accedere solo ad alcune aree”, spiega Italo, che ha trovato una soluzione del tutto sua: “mi reco in farmacia ad Aquileia, mi trovo ugualmente molto bene”.

Senza alternative
“Questo problema non ci è stato mai posto - racconta l’assessore all’Urbanistica e accessibilità urbana, Fabio Fabris -. Purtroppo, altre sedi alternative non ci sono. Chi vuole raggiungere la comunale, ad esempio, può farlo posteggiando nei parcheggi a tempo”. Parcheggi non esplicitamente dedicati, ma che “d’estate sono sempre pieni” nonostante i quindici minuti di parcheggio massimo consentito, come racconta un’operatrice. Che conferma le problematicità relative all’accessibilità della stessa farmacia. “La problematica è nota da tempo. Una delle nostre richieste è di lasciar passare le macchine almeno d’inverno”, ma mancando il marciapiede in via Colombo la normativa non lo consente. Così rimane il posteggio a tempo oppure arrivare dalla via retrostante, implorando la dea Fortuna di trovare un posto libero nelle vicinanze.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori