Home / Salute e benessere / Focolaio di Legionella ad Aviano

Focolaio di Legionella ad Aviano

Sono cinque i casi accertati. Scattate le verifiche da parte del Dipertimento di prevenzione dell’Azienda sanitaria del Friuli Occidentale

Focolaio di Legionella ad Aviano

Ci sono cinque casi di legionella accertati nel Comune di Aviano, un fatto che sta destando preoccupazione e che ha dato origine a ulteriori verifiche da parte del Dipartimento di prevenzione dell’Azienda sanitaria del Friuli Occidentale.

Anche perché tutti i casi sono riconducibili a nuclei familiari diversi, ma circoscritti nelle frazioni Castello e Villotta. Il che porta a un’origine di focolaio. Le persone colpite dal batterio, che provoca un’infezione polmonare, sono ricoverate in ospedale in condizioni non gravi. Dato il numero consistente di casi, l'Asfo sta monitorando attentamente la situazione in un confronto costante con l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Ilario De Marco Zompit.

Nel frattempo Hydrogea, che gestisce la rete idrica, ha avviato ulteriori analisi: dai primi risultati non è a rischio la potabilità dell’acqua dell’acquedotto, ma sono in corso altre verifiche, che spetteranno ad Arpa e di cui si avranno gli esiti nei prossimi giorni.

Il sospetto, però, è che al centro della diffusione della legionella possano esserci gli impianti di condizionamento delle abitazioni che abbiano portato all’inalazione del batterio. Anche su questi si stanno compiendo delle valutazioni.

“L’amministrazione comunale - spiega l’assessore all’Ambiente, Danilo Signore - sta compiendo ogni sforzo assieme ad Asfo, con cui ci stiamo aggiornando, per individuare le cause di questi casi. Attendiamo gli ulteriori accertamenti compiuti da Hydrogea e Dipartimento di prevenzione. Al momento non c’è alcun allarme, ma è bene non sottovalutare la situazione e tenere alta la guardia”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori