Home / Salute e benessere / Fvg in movimento, ecco l'Anello del Cormor

Fvg in movimento, ecco l'Anello del Cormor

Venerdì 25 settembre, a Mortegliano, la presentazione del nuovo percorso di salute

Fvg in movimento, ecco l\u0027Anello del Cormor

Fvg in movimento. 10mila passi di salute fa tappa a Mortegliano. Venerdì 25 settembre, alle 10.30, è in programma la presentazione del percorso Anello del Cormor. Appuntamento nell’area delle feste in via Tomba, vicino al cartellone del progetto, appositamente installato.

Finanziato dalla Regione, s’inserisce nella più ampia programmazione integrata e coordinata di attività di promozione della salute prevista nel “Piano regionale della Prevenzione 2014/2019”. E’ realizzato con il coordinamento di Federsanità Anci Fvg d’intesa con la Direzione centrale Salute, in collaborazione con PromoTurismoFvg e l’Università degli Studi di Udine, Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche.

La finalità è quella di rendere accessibili le scelte salutari dei cittadini, per favorire e promuovere l’attività fisica e motoria per tutti, tramite il massimo coinvolgimento dei cittadini di tutte le età, dei gruppi di cammino e delle associazioni locali (Uisp, Associazioni di pensionati, Associazioni di volontari, Nordic Walking, etc.). “Sono questi i compiti precipui di ogni amministrazione locale ed è questa la finalità primaria che ha spinto il Comune di Mortegliano e una quarantina di amministrazioni a concretizzare il progetto”, dichiara nell’invito il Sindaco, Roberto Zuliani.

Il programma di venerdì 25 settembre prevede, dopo i saluti del sindaco, la presentazione del progetto regionale “Fvg in movimento.10mila passi di Salute”, a cura del presidente di Federsanità Anci Fvg, Giuseppe Napoli, della referente della Direzione centrale Salute, Luana Sandrin, per PromoTurismoFvg, Alessia Del Bianco e per Dies Uniud la professoressa Laura Pagani. Il percorso Anello del Cormor di Mortegliano sarà presentato dall’assessora all’Ambiente e Turismo, Elisa Tammaro che ha curato il progetto. Seguirà la passeggiata conoscitiva del percorso.

L’iniziativa si svolgerà nel rispetto delle regole per la sicurezza Covid-19, con iscrizione ed elenchi dei partecipanti (autodichiarazione), uso di mascherine e distanziamento sociale. Per iscrizioni scrivere a federsanita@anci.fvg.it

Il percorso Anello del Cormor si sviluppa per 9 chilometri, in un ambiente caratteristico della campagna, arricchito dalla presenza del Torrente Cormor. Il punto di partenza è l’area dedicata alle feste di paese, in via Tomba. Abbandonato il nucleo edificato, ci si immerge in un paesaggio naturale molto suggestivo. Il torrente Cormor nasce dai colli di Buia a 250 metri sul livello del mare e sfocia nella Laguna di Marano. Di particolare interesse sono le antiche anse e lungo le sue sponde nidificano i germani reali, mentre trote e carpe popolano le sue acque. Sui terrapieni arginali del torrente sono presenti formazioni vegetali di alto valore naturalistico, residue di più vaste superfici forestali. La vegetazione è costituita da filari di gelsi, dal frassino ossifillo, dall’olmo e dall’acero campestre. La fauna: oltre alle trote silenziose, qui cantano i germani, le gazze, le cinciallegre e i passeri, la ghiandaia, il picchio e la rondine. Inoltre, si possono incontrare lepri, volpi e, talvolta, qualche capriolo. Queste terre sono molto fertili, le coltivazioni principali sono il mais, il frumento e l’orzo, alla base dei prodotti tipici del territorio. Tra le principali attrattive del luogo non poteva mancare il noto campanile di Mortegliano, il più alto d’Italia con i suoi 113,20 metri, al fianco della chiesa dei SS. Pietro e Paolo, che. Rappresenta il simbolo distintivo per Mortegliano e per tutta la pianura friulana.  

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori