Home / Salute e benessere / Marcia di cento chilometri lungo il Tagliamento per parlare di disabilità

Marcia di cento chilometri lungo il Tagliamento per parlare di disabilità

E' la nuova iniziativa di Valentino Gregoris, volontario dell'associazione Noi uniti per l'autismo di Pordenone, in programma il 3 dicembre

Marcia di cento chilometri lungo il Tagliamento per parlare di disabilità

Una marcia di cento chilometri lungo l'argine del Tagliamento, da San Vito a Lignano e ritorno, accompagnato da una pila frontale per fare luce sulle problematiche legate alla disabilità e all'autismo. È la nuova iniziativa di Valentino Gregoris, volontario dell'associazione "Noi uniti per l'autismo" di Pordenone che da anni si impegna nella sensibilizzazione dell'opinione pubblica su questi argomenti.

Invitato dal presidente del Consiglio regionale, Piero Mauro Zanin, a raccontare i cammini già intrapresi e presentare la nuova esperienza, Gregoris ha ricordato di avere sperimentato di recente il Cammino celeste e il Cammino di San Cristoforo, anche con l'obiettivo di promuovere la bellezza del territorio del Friuli Venezia Giulia. "Il 3 dicembre - ha annunciato Gregoris, che era accompagnato dalla sua famiglia - saremo una trentina a marciare, in occasione della Giornata mondiale della disabilità".

Nel ringraziare la Regione per la vicinanza all'associazione di Pordenone, Gregoris ha auspicato che "accanto al sostegno alle famiglie si possano sviluppare sempre di più progetti di occupazione attiva, per dare lavoro ai nostri ragazzi".

Obiettivo condiviso dal presidente Zanin: "È il giusto approccio - ha commentato - anche perché va nella prospettiva del "dopo di noi", alla quale la Regione è sempre stata attenta. A prescindere da ogni distinzione politica, tutto il Consiglio regionale vi sostiene in questa campagna di sensibilizzazione e nel supportare l'attività dell'associazione". Nel palazzo di piazza Oberdan erano infatti presenti all'incontro numerosi consiglieri regionali dell'area pordenonese: Tiziano Centis (Cittadini), Ivo Moras, Alfonso Singh e Stefano Turchet (Lega), Mara Piccin (Forza Italia) e Chiara Da Giau (Pd). 

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori