Home / Salute e benessere / Positivo l'infettivologo Crapis: 'Siamo tutti a rischio'

Positivo l'infettivologo Crapis: 'Siamo tutti a rischio'

Il responsabile delle Malattie infettive dell'AsFo è in isolamento a casa. "I comportamenti individuali sono la cosa più importante"

Anche Massimo Crapis, il responsabile delle Malattie infettive dell'Azienda sanitaria del Friuli Occidentale, è risultato positivo al Covid. E' lo stesso infettivologo ad aggiornare sulle sue condizioni in un video su Facebook.

"La morsa del Covid sugli ospedali è sempre importante. La criticità persiste e purtroppo non si notano ancora gli effetti in termini di un calo dei contagi, che in ospedale si vedono in maniera più rallentata rispetto al resto della comunità. Gli operatori sanitari sono sempre più provati. A loro va non solo il mio grazie, ma tutto il mio supporto. Supporto che, purtroppo, per qualche giorno non potrà essere fattivo. Anch'io, ahimè, sono tra i 'caduti' sul fronte, perchè mi sono ammalato di Covid. Cercheremo di lottare e di essere positivi, come sempre, anche nei confronti della malattia. Al momento mi sento bene, anche se non sono in forma smagliante, e anche il saturimetro confermerebbe questi parametri".

"Questo cosa significa? Che purtroppo siamo tutti a rischio, a prescindere dal colore della Regione. Adesso ci sono tante polemiche perché il Fvg è diventato giallo. Non dimentichiamoci che ognuno è artefice del suo destino e i comportamenti dei singoli sono la cosa più importante, a maggior ragione se non siamo d'accordo con le decisioni politiche. I nostri comportamenti diventano ancora più fondamentali in questo momento", conclude Crapis, invitando a non abbassare la guardia.

1 Commenti
luca-DUCK

"We all live in a yellow submarine".Povero Crapis... Dai che ce la fai.

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori