Home / Salute e benessere / Prescrizioni mediche e attività in foresta

Prescrizioni mediche e attività in foresta

Convegno in preparazione della Giornata Internazionale delle Foreste delle Nazioni Unite, online sabato 13 marzo

Prescrizioni mediche e attività in foresta

La riscoperta dei benefici della natura, accelerata dalla pandemia, ha portato molte persone non esperte a creare una confusione generalizzata su cui, invece, scienza e medicina stanno evidenziando significativi risultati. Dagli studi dei ricercatori giapponesi, i primi ad aver approfondito in modo scientifico ''Shirin-yoku'' ovvero bagno/immersione nella foresta, anche Europa e USA hanno verificato il modo in cui la terapia forestale risulta essere efficace e determinante per il benessere delle persone. Se ne parlerà in un Convegno in preparazione alla Giornata Internazionale delle Foreste delle Nazioni Unite, sabato 13 marzo, online, con l'introduzione di Giuseppe Sibau, IV Commissione consiliare permanente del Friuli Venezia Giulia '' Ricerca'' porterà il saluto istituzionale. Successivamente il convegno cercherà, in modo sintetico, di rispondere ad alcune domande attraverso un analisi puntuale su sviluppi e potenzialità in campo medico definendo i luoghi vocati al raggiungimento della sua più completa efficacia e i diversi percorsi programmati nella regione Friuli Venezia Giulia. La prima domanda a cui il convegno desidera rispondere è: ''A quale famiglia di servizi appartiene la terapia forestale?", una breve relazione sul ruolo e sulle diverse opportunità della terapia forestale in termini di servizi e ambiente a cura del Prof. Luca Iseppi Università di Udine.

Successivamente una rapida analisi per comprendere come il tema della medicina forestale e delle attività preventive svolte sia percepito dai media a livello nazionale. Seguirà una breve relazione che indicherà il ruolo del patrimonio forestale illustrando le diverse aree in Friuli Venezia Giulia in cui si evidenzia una maggiore qualità dell'aria e luoghi dove vengono effettuati i test clinici, a cura di Maurizio Droli PhD Università di Udine. Successivamente saranno riportati i risultati e le considerazioni sull'apporto dei benefici delle terapie forestali nelle persone con problemi di salute e i possibili sviluppi in campo medico.

Al termine di queste ultime relazioni si evincerà quale sia il potenziale e il beneficio diretto nell'intraprendere percorsi specifici. Seguirà, inoltre, una breve relazione per definire l'efficacia nelle persone con problematiche diverse legate alla salute e, in conclusione,il convegno aggiornerà i partecipanti presentando loro il programma dei prossimi incontri di Forest Bathing Potenziato FVG a cui i diversi soggetti potranno iscriversi. L'incontro è organizzato dall'Associazione ''Malin-Mill'' ( Mulino nell'idioma inglese e locale ) nel 2016 ideatrice di Stazione Terapia Forestale ''Valli del Natisone – FVG''.  

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori