Home / Salute e benessere / Sanità, blocco al sistema informatico

Sanità, blocco al sistema informatico

Un intervento programmato da Insiel ha causato alcuni disagi

Sanità, blocco al sistema informatico

Questa mattina sono emersi due blocchi temporanei alle reti informatiche delle aziende sanitarie del Fvg a seguito di un intervento programmato da Insiel nella giornata di sabato 25 gennaio. L'aggiornamento si era reso necessario per poter apportare alcune migliorie al sistema che gestisce la base dati degli applicativi clinico sanitari.

Nello specifico, ha spiegato in una nota la Direzione Centrale Salute, politiche sociali e disabilità, “la patch è stata applicata in ambiente di collaudo da oltre un mese e in questo periodo è sempre stato riscontrato un comportamento corretto. L’intervento in ambiente di produzione, operato con il supporto di consulenti della Oracle, è stato effettuato “a caldo” in modo da ridurre l’impatto degli operatori”.  “Il sistema ha funzionato correttamente fino alle 8.30 di stamattina per  poi manifestare alcuni problemi di instabilità che si sono protratti per l’intera mattinata. Il blocco si è verificato per due volte ma i tecnici informatici hanno attivato il massimo supporto di assistenza”.

In attesa della soluzione da parte di Oracle, Insiel sta operando con il massimo livello di monitoraggio in modo da poter intervenire immediatamente nell’eventualità che il problema si ripresenti. Tutte le Aziende Sanitarie si sono prontamente attivate per ridurre i possibili disagi.

"La criticità riscontrata in mattinata sulla rete che gestisce gli applicativi del sistema sanitario regionale si è verificata nella fase di installazione di alcuni aggiornamenti. Ora però che le operazioni si sono concluse, le difficoltà sono state superate e la rete viene monitorata per evitare che si ripetano ulteriori problemi". È l'assessore ai sistemi informativi del Friuli Venezia Giulia Sebastiano Callari a spiegare il motivo che ha portato al disservizio riscontrato questa mattina nella rete regionale. "La causa del malfunzionamento - chiarisce ancora Callari - è attualmente al vaglio dei tecnici della Oracle, i quali stanno fornendo il massimo supporto di assistenza al personale tecnico di Insiel. In attesa degli esiti delle analisi compiute da coloro che hanno installato i programmi, la società informatica regionale sta monitorando costantemente la situazione in modo da poter intervenire immediatamente nell'eventualità che il problema si presenti nuovamente".

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori