Home / Salute e benessere / Trapianti: “Troppe opposizioni: informiamoci meglio”

Trapianti: “Troppe opposizioni: informiamoci meglio”

Giuseppe Napoli, presidente di Federsanità Fvg: "In Fvg praticamente tutte le amministrazioni comunali hanno sottoscritto l’accordo"

Trapianti: “Troppe opposizioni: informiamoci meglio”

“Siamo molto soddisfatti dell’accoglienza che le comunità del Friuli Venezia Giulia hanno riservato al lavoro preparatorio e di sensibilizzazione sul tema dei trapianti d’organo - dichiara Giuseppe Napoli, presidente di Federsanità Fvg -. A 10 anni dall’entrata in vigore, la legge, che estende agli uffici anagrafe dei Comuni la possibilità di raccogliere il consenso o il diniego alla donazione di organi da parte dei cittadini maggiorenni in occasione del ritiro o del rinnovo della carta d’identità, ha raggiunto risultati ottimi. Mi preme dire che, recentemente in Fvg praticamente tutte le amministrazioni comunali hanno sottoscritto l’accordo ‘Una scelta in Comune’.

Per attivare la registrazione della dichiarazione di volontà presso il proprio ufficio anagrafe è necessario realizzare alcuni passaggi preliminari, come formalizzare l’adesione attraverso una delibera di giunta; la partecipazione del personale dell’anagrafe a un breve corso di formazione (della durata di circa 3 ore) curato dal Centro regionale trapianti e l’installazione di due software appositi. Si tratta quindi di una procedura piuttosto semplice, ma che necessità di una precisa volontà, quella della solidarietà”.

La stessa che ha portato, negli anni, a costruire una realtà più solida per il mondo del trapianto.

“Rispetto a trent’anni fa, quando il consenso all’espianto e la donazione degli organi erano al centro del dibattito pubblico, i riflettori si sono abbassati – sottolinea Napoli -. Ma non è detto che sia negativo, perché abbiamo tutti continuato a lavorare affinché la cultura del trapianto entrasse ancor di più nel dna dei friulani. Merito anche e soprattutto delle numerose persone - medici e operatori sanitari in primis, ma anche addetti alla logistica e forze dell’ordine - che ogni giorno si impegnano per rendere possibili i trapianti”.

Articoli correlati

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori