Home / Salute e benessere / Vaccino antinfluenzale, le farmacie 'cedono' le loro quote

Vaccino antinfluenzale, le farmacie 'cedono' le loro quote

Saranno a disposizione per le categorie a rischio. Rinnovata la convenzione quadro con la Regione

Vaccino antinfluenzale, le farmacie \u0027cedono\u0027 le loro quote

"Registrando la condivisione delle associazioni di categoria, procederemo con la proroga dell'accordo quadro di servizio che lega le farmacie alla Regione". Lo ha detto oggi il vicegovernatore con delega alla Salute del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi, nel corso della riunione in videoconferenza con i rappresentanti regionali di Federfarma e Assofarm.

All'ordine del giorno il rinnovo dell'accordo quadro sulla distribuzione per conto della Regione dei medicinali, sulla revisione dei prezzi massimi di rimborso degli ausili e dei dispositivi di assistenza integrativa per diabetici e sui servizi erogati dalle farmacie convenzionate pubbliche e private.

Sul tema il vicegovernatore, facendo riferimento anche all'emergenza sanitaria in atto, ha affermato che non essendoci i tempi tecnici per un rinnovo, la soluzione della proroga, da siglare entro il mese di dicembre, rappresenta la soluzione più idonea.

Riccardi, infine, ha anche accolto con favore la volontà manifestata dalle associazioni di categoria di rinunciare alle quote di vaccino antinfluenzale, destinate dalla Regione alle stesse farmacie per la vendita agli adulti non a rischio, al fine di supportare il sistema sanitario del Friuli Venezia Giulia nel completamento della campagna vaccinale alle categorie più fragili.

"Grazie a questa scelta sarà possibile vaccinare i cittadini che più necessitano di protezione come gli anziani e le persone fragili colpite da patologie gravi e croniche. Con questa decisione le farmacie hanno voluto dare un segno di vicinanza alla comunità in un momento in cui è importante il senso di responsabilità e di solidarietà", precisano il presidente di Federfarma Fvg Luca Degrassi, il referente regionale delle farmacie rurali Paolo Furlanis, il referente di Assofarm, Germano Montolli, insieme ai presidenti delle associazioni provinciali Francesco Innocente (Pordenone), Marcello Milani (Trieste) e Alberto Rampino (Gorizia).


0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori