Home / Salute e benessere / Vaccino Johnson & Johnson consigliato per gli Over 60

Vaccino Johnson & Johnson consigliato per gli Over 60

Dopo l'ok dell'Ema, arriva anche quello dell'Aifa, che segue la strada AstraZeneca. Sbloccate le dosi ferme a Pratica di Mare, 3.550 destinate al Fvg

Vaccino Johnson \u0026 Johnson consigliato per gli Over 60

L'Ema, l’Agenzia europea del farmaco, ha reso nota la revisione effettuata sul vaccino Johnson & Johnson dopo i casi molto rari che si sono verificati negli Stati Uniti e che avevano portato la Fda, l’agenzia americana, a sospendere momentaneamente il siero una settimana fa.

L'Agenzia riconosce "possibili legami di causa-effetto tra il vaccino e gli eventi molto rari" (negli Stati Uniti erano stati segnalati sei casi su 6,8 milioni di somministrazioni), ma precisa che i benefici superano ampiamente i rischi.

Motivo per il quale – come già avvenuto nel precedente caso di AstraZeneca – l’Ema dà il suo via libera all’utilizzo del prodotto e non prevede limitazioni di età, pur suggerendo d’inserire nel bugiardino un avvertimento sui rari coaguli di sangue insoliti con piastrine basse.

"Preso atto del pronunciamento dell’Ema e del parere della Cts di Aifa, che ribadisce l’estrema rarità degli eventi di trombosi associata a trombocitopenia descritti a seguito della vaccinazione con Janssen e considerato che tale vaccino si è dimostrato sicuramente efficace nel ridurre il rischio di malattia grave, ospedalizzazione e morte connesso al Covid-19, si raccomandano le stesse condizioni di utilizzo del vaccino Vaxzevria”, scrivono in una nota il Presidente Consiglio Superiore di Sanità, Franco Locatelli, il Direttore generale Aifa, Nicola Magrini, e il Direttore generale della Prevenzione del Ministero della Salute Gianni Rezza.

“Pertanto, il vaccino Janssen, il cui uso è approvato a partire dai 18 anni di età, dovrà essere preferenzialmente somministrato a persone di età superiore ai 60 anni, ovvero a coloro che, avendo un rischio elevato di malattia grave e letale, necessitano di essere protette in via prioritaria”, conclude la nota.

Potrebbero essere consegnate già domani, quindi, le prime 184mila dosi del vaccino destinate all’Italia, rimaste stoccate nell’Hub di Pratica di Mare dopo lo stop deciso a livello europeo dalla stessa Johnson & Johnson.

In Fvg, in base alle quote assegnate, sono attese le prime 3.550 dosi del vaccino che, lo ricordiamo, rispetto agli altri tre prodotti già approvati da Ema e Aifa presenta il vantaggio di essere monodose.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori