Home / Spettacoli / A cena con Rossini al Parco di San Valentino

A cena con Rossini al Parco di San Valentino

Entra nel vivo, domenica 5 giugno, il ricco calendario estivo dell’Orchestra e Coro San Marco di Pordenone

A cena con Rossini al Parco di San Valentino

È tempo d’estate e tempo di musica al Parco: riparte, infatti, da giugno a settembre, la nuova rassegna di concerti nell’oasi verde del San Valentino a Pordenone, grazie all’Orchestra e Coro San Marco, che, dopo il successo dello scorso anno, ripropone la formula vincente dei pomeriggi tra le note.

Grazie al sostegno del Comune, nell’ambito della programmazione di Estate a Pordenone, della Regione e della Fondazione Friuli, un cartellone di 13 eventi accompagnerà il pubblico attraverso una grande varietà di proposte, scelte dalla direzione artistica di Federico Lovato dando ampio spazio a collaborazioni, nuove produzioni, intrecci culturali con artisti e progetti anche internazionali.

Un orizzonte ampio per un’estate che mette ancora una volta al centro, in un’area verde “disegnata” anche a questo scopo, i temi dell’accessibilità alla cultura e alla socialità, che proprio la musica può favorire, grazie al suo linguaggio immediato e universale. Per questo diversi saranno gli appuntamenti dedicati a un pubblico più informale, anche di ragazzi e famiglie, mentre una novità assoluta chiuderà la rassegna domenica 11 settembre, con la Symphonic Taxi Orchestra dell’Associazione Tamtando di Aosta, che mette insieme “portatori di esperienze” molto diverse, dagli allievi delle scuole di musica alle persone con disabilità, a docenti e volontari.

La stagione al Parco porterà inoltre alla ribalta molti giovani musicisti, come già sperimentato nell’inaugurazione di domenica 29 maggio con una gremita, e applauditissima, festa della musica intorno alle più belle colonne sonore Disney, interpretate dall’Ensemble dell’Orchestra San Marco, con il Coro Gabriel Fauré e l’orchestra giovanile della Scuola di Musica Città di Pordenone.

Un fil rouge che attraverserà tutta la programmazione, mettendo in luce alcune interessanti nuove produzioni della San Marco, come quella realizzata insieme all’Accademia d’Archi Arrigoni e in collaborazione con il CIDIM Comitato Nazionale Italiano Musica, per l’evento “Concerto, danze e… divertimento!” del 17 luglio, insieme a due solisti d’eccezione: l’astro nascente del pianoforte Michelle Candotti (livornese, classe 1996) e il maestro Ottaviano Cristofoli, friulano, prima tromba della Japan Philharmonic Orchestra di Tokyo, grazie al quale si esibiranno al Parco il 31 luglio i giovani musicisti giapponesi del Japan Brass Ensemble.

E di nuovo l’Orchestra San Marco, questa volta insieme all’Orchestra giovanile Filarmonici Friulani, sarà protagonista di un omaggio al centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini con l’evento “in prima assoluta” dal titolo “Pasolini e il mito, il mito e Pasolini”, che intreccerà musica e letteratura domenica 4 settembre.

Parole e note saranno al centro anche del concerto Lisonz-Soča-Lusinç di domenica 10 luglio, che allarga l’orizzonte sull’area transfrontaliera lungo l’Isonzo, una linea “fluida” dove si mescolano lingue, tradizioni, osmosi culturali pronte a prendere vita tra le pagine del poeta goriziano Ivan Crico e le musiche, di nuova composizione, della giovane autrice slovena Ingrid Mačus, affidate alle musiciste “senza confini” di Pics Ensemble, nell’ambito delle iniziative in preparazione al grande evento europeo di Gorizia-Nova Gorica capitale della cultura 2025.

E l’Europa è del resto la cornice più importante dalla quale prende avvio ufficialmente la stagione al Parco domenica 5 giugno alle 18, con un evento originale dal titolo “A cena con Rossini”, un vero e proprio “assaggio” della produzione internazionale finanziata dall’Unione Europea attraverso il programma Europa Creativa nel progetto “Bravo Bravissimo” (di cui l’Orchestra San Marco è capofila), che in autunno si concluderà proprio a Pordenone riunendo i partner di Italia, Francia, Grecia, Portogallo, Montenegro. Sotto l’egida del nuovo ensemble “Young Artists Bravo Bravissimo”, il pianista Matteo Andri con il basso-baritono Francesco Basso e il soprano Claudia Mavilia metteranno in scena uno spettacolo che ripercorrerà la vita e il repertorio di Rossini fra teatro, arte musicale e passione culinaria, con l’intervento anche degli attori Filippo Maria Covre, nel ruolo del Maestro, e Marzia Bonaldo. Parte integrante dell’evento, proprio le ricette di Rossini, che saranno presentate sul palco, e quindi offerte in degustazione dal pubblico, grazie ai piatti “rivisitati” dagli studenti dell’Istituto Alberghiero dello IAL di Aviano.

Tutti i concerti sono ad ingresso libero, con informazioni ai recapiti della San Marco: concertiocsm@gmail.com sms/whatsapp al 333-3015009

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori