Home / Spettacoli / A Trieste 'Le nuove rotte del jazz'

A Trieste 'Le nuove rotte del jazz'

Il fascino del Museo Revoltella farà da cornice alle tre serate in programma il 7, 8 e 9 giugno

A Trieste \u0027Le nuove rotte del jazz\u0027

Dal 7 al 9 giugno, l'auditorium del Museo Revoltella di Trieste ospiterà le sonorità balcanice, il jazz contemporaneo e il sound newyorkese proposti da 'Le nuove rotte del jazz'. Lo spettacolo nasce da un’idea del contrabbassista Simone Lanzi, che ha chiamato con sé il chitarrista Piercarlo Favro, il batterista Mathias Butul e il cantante Lovro Mirth. Il gruppo fa della musica balcanica il centro intorno a cui gravitano improvvisazioni e incroci di vari generi musicali. In questa occasione, al quartetto si aggiungerà il vibrafonista e marimbista Saverio Tasca, capace di coniugare modalità classiche a stilemi contemporanei, gusto etnico a pure improvvisazioni.

Venerdì 8, i riflettori saranno accesi su 'Drive!', nuovo progetto di Giovanni Guidi, nel quale al classico pianoforte preferisce il Fender Rhodes. Lo fa con due compagni di viaggio dalla solida esperienza: Joe Rehmer al contrabbasso e Federico Scettri, prolifico batterista romano.

Sabato 9, con 'Bunky swirl' di Jim BlackElias Stemeseder, si concluderà l'ultima serata. “Bunkyswirl” è vero divertimento, un gioco musicale continuo in cui tutto diventa suono possibile.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori