Home / Spettacoli / Aeson, l’arte attenta all’ambiente

Aeson, l’arte attenta all’ambiente

Parte mercoledì 24 nel Parco dell’Isonzo di Fiumicello-Villa Vicentina un festival generato da chi il territorio lo vive con passione e inventiva

Aeson, l’arte attenta all’ambiente

Parte mercoledì 24 luglio nel Parco dell’Isonzo di Fiumicello-Villa Vicentina un festival generato da chi il territorio lo vive con passione e inventiva: Aeson. Immersi nei paesaggi della Riserva naturale della foce dell’Isonzo, più di 20 artisti creeranno fino a sabato 27 scenografie con materiali naturali e opere di land art che faranno da palcoscenico a oltre 40 spettacoli di musica (tra gli ospiti: Maistah Aphrica, Francois Perchat, Wild String Trio, Maldasabida con Aida Talliente…), nuove tecnologie, poesia e danza con artisti da tutto il mondo e i migliori progetti del Friuli contemporaneo. Visite naturalistiche, incontri e laboratori, esperienze sociali e rivisitazioni di giochi tradizionali, oltre a progetti come la costruzione del ‘ponte autoportante’ di Leonardo, invitano a scoprire una dimensione nuova del territorio, legata ad attenzione e cura per l’ambiente, anche con azioni concrete. Organizzato dall’associazione Ecopark dal 2008, il festival partirà con azioni performative diffuse, frutto di collettivi eterogenei per linguaggi e strumenti, ma accomunati dall’attenzione per l’ascolto del luogo.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori