Home / Spettacoli / Al Visionario, filmini di famiglia sul grande schermo

Al Visionario, filmini di famiglia sul grande schermo

Giovedì 24 settembre una giornata speciale per raccontare cos’è il cinema a formato ridotto e l’importanza della sua riscoperta e conservazione

Al Visionario, filmini di famiglia sul grande schermo

Cos’è un 'Home Movie Day'? È una giornata celebrata in tutto il mondo e dedicata al cinema di famiglia ed amatoriale! Al Visionario, giovedì 24 settembre, alle 18, una giornata speciale per raccontare cos’è il cinema a formato ridotto e l’importanza della sua riscoperta e conservazione, con la presenza di Silvio Celli (Associazione Palazzo del Cinema – Hiša filma di Gorizia) ed Elena Beltrami e Alice Rispoli (La Cineteca del Friuli). Sarà presente anche il direttore della Cineteca, Livio Jacob. L’evento è ad ingresso libero.

Silvio Celli - che per il Palazzo del Cinema – Hiša filma si occupa soprattutto di fondi filmici amatoriali e di famiglia - ci mostrerà alcuni film ritrovati, introducendoci alla miriade di varianti del formato ridotto e raccontandoci il senso della raccolta e della conservazione di quelli che spregiativamente sono chiamati filmini - e al contrario costituiscono fonti incomparabili per lo studio della vita quotidiana e dell’immaginario del secolo scorso.


La Cineteca del Friuli illustrerà l'importanza dei formati ridotti in operazioni di restauro filologico, spiegando per esempio il ruolo che la versione 9,5mm de La sentinella della patria ha svolto nella ricostruzione del film. Porterà inoltre esempi di filmati di famiglia e amatoriali per dimostrare come questi possano restituirci un'immagine intima e privata di personaggi illustri (straordinarie le immagini familiari di Primo Carnera che la Cineteca custodisce), o come possano essere importanti per trasmetterci momenti storici altrimenti non documentati o paesaggi e luoghi che non esistono più (come le immagini di Gemona prima del terremoto).

'Home movie day' inaugura 'Memorie animate di una regione' – raccolta, digitalizzazione e riuso di film amatoriali in Friuli Venezia Giulia, un progetto condiviso dalle quattro mediateche regionali con il contributo della Regione, in collaborazione con il laboratorio la camera ottica, soprintendenza archivistica del Fvg. La Cineteca del Friuli svolgerà il ruolo fondamentale di conservazione delle pellicole donate.

La raccolta, che per il territorio di Udine e la sua provincia durerà dal 24 settembre a tutto il mese di ottobre, sarà a cura della Mediateca Mario Quargnolo del Visionario. I donatori che vorranno partecipare a questo grande progetto culturale potranno scrivere alla Mediateca per fissare un appuntamento, scrivendo una mail a mediateca@visionario.info

Per conoscere l'intero progetto e per contribuire alla raccolta coi propri doni: www.memorieanimatefvg.it

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori