Home / Spettacoli / Contrada, nove date fuori abbonamento da non perdere

Contrada, nove date fuori abbonamento da non perdere

Sul palco, tra gli altri, Sabina Guzzanti, Alessandro Bergonzoni, Carlo Lucarelli ed Enrico Bertolino

Contrada, nove date fuori abbonamento da non perdere

La Contrada di Trieste è pronta a ripartire e, in attesa di presentare la nuova stagione di Prosa l'1 settembre, lo fa annunciando nove spettacoli in Fuori Abbonamento, già in prevendita, con nomi del calibro di Sabina Guzzanti, Alessandro Bergonzoni, Carlo Lucarelli ed Enrico Bertolino insieme a spettacoli accattivanti e vincitori di premi prestigiosi.

“Si apre all’insegna del rinnovamento e dell’entusiasmo - dichiara la Presidente e direttrice artistica della Contrada, Livia Amabilino - la presentazione dei primi nove eventi speciali che vanno ad arricchire la nuova Stagione teatrale, galvanizzati dal riconoscimento ministeriale sulla qualità artistica del nostro progetto: proposte coraggiose, talvolta irriverenti, all’insegna dell’attualità, della musica, della danza e del divertimento".

Ad alzare il sipario del Teatro Bobbio in via del Ghirlandaio sarà, il 30 settembre, lo spettacolo "L'estinzione della razza umana", scritto nel 2021 e selezionato da Eurodram 2022 (il comitato che segnala le migliori novità drammaturgiche adatte alla circuitazione internazionale), scritto e diretto da Emanuele Aldrovandi con Giusto Cucchiarini, Eleonora Giovanardi, Luca Mammoli, Silvia Valsesia, Riccardo Vicardi e con la partecipazione vocale di Elio De Capitani. Punto di partenza del testo di questa commedia è il discorso legato alla pandemia che si allarga fino a comprendere le ansie contemporanee, il modo di vivere la vita, l’idea di concepire o meno figli, l’ipocrisia dei rapporti umani, in una spirale di violenza relazionale che segue un perfetto meccanismo di cinica comicità e di deflagrazione dei rapporti umani. Spettacolo in omaggio a 3€ a chiunque acquisti un abbonamento entro il 30 settembre.

A seguire il 4 novembre "PPP, Pasolini un segreto italiano", dal libro di Carlo Lucarelli edito dalla Rizzoli nel 2015: uno spettacolo omaggio al poeta a cento anni dalla sua nascita, pensato in forma di recital con l’autore stesso, Carlo Lucarelli, che porta in scena le parole del suo libro mentre il pianoforte di Alessandro Nidi e la voce di Elena Pau si inseriscono come dense pennellate nella narrazione.

Il 19 novembre sarà la volta di Alessandro Bergonzoni in "Trascendi e Sali", un flusso di parole tra divertissement e battute comiche, in cui il tema svelato è quello della reclusione, vista da più angolature e attraverso diverse lenti di ingrandimento.

Tra le proposte, il 30 novembre, anche la versione italiana del più longevo monologo nella storia di Broadway “Caveman, L’uomo Delle Caverne” del commediografo statunitense Rob Becker, in Italia diretto da Teo Teocoli e interpretato da un sorprendente Maurizio Colombi, attore, cantante nonché regista del record di incassi Peter Pan, il Musical e del tanto atteso We Will Rock You, il musical interamente dedicato ai Queen. Il testo è uno sguardo preistorico alla battaglia dei sessi, uno studio umoristico che affronta le dinamiche di coppia, spingendo, con forte impronta ironica, sulle incomprensioni tra uomo e donna e su come tali differenze possano creare fraintendimenti.

La Compagnia RBR Illusionisti della Danza, da anni impegnata in progetti artistici volti alla sensibilizzazione per il rispetto dell'ambiente, porterà al Bobbio il 3 dicembre, una nuova creazione ispirata al Canova, nell'anniversario dei duecento anni dalla sua morte: un'originale interpretazione delle opere del massimo esponente del Neoclassicismo in scultura in cui le opere d'arte del Maestro di Possagno prenderanno forma sul palco.

"Canova Svelato", questo il titolo dello spettacolo, porta la firma di Cristiano Fagioli che ha curato anche le coreografie insieme a Cristina Ledri, ed è una vera e propria esperienza danzante visionaria.

Tra i Fuori Abbonamento di dicembre, il 17, andrà in scena anche "Pandora", una produzione Teatro Franco Parenti, Teatro Stabile di Torino - Teatro Nazionale, in collaborazione con Teatro dei Gordi. Il "Pandora" messo in scena da Riccardo Pippa è un luogo con il quale tutti abbiamo avuto almeno una volta a che fare: un bagno pubblico in un luogo di continuo passaggio. Un luogo in cui entrano ed escono diversi personaggi, portando con sé il proprio vissuto personale, che non è semplicemente la necessità fisiologica di utilizzare un bagno pubblico, ma hanno piccole o grandi necessità, surreali o meno, che gli spettatori non faticano a rendere personali, riconoscendosi nei personaggi.

Il 6 gennaio arrivano Sabina Guzzanti e Giorgio Tirabassi con "Le verdi colline dell'Africa", un personalissimo tributo al testo “Insulti al pubblico” dello scrittore e drammaturgo austriaco Peter Handke. Un testo provocatorio e dissacrante che non racconta deliberatamente nulla, infatti, non c’è una storia, né una scenografia e nemmeno i personaggi. Sul palco l’energia vitale di una delle autrici più libere e creative nel panorama italiano che porrà gli spettatori al centro di un gioco divertente e irriverente.

Appuntamento poi il 20 gennaio con lo spettacolo di teatro canzone "Far finta di essere sani" - realizzato in collaborazione con la Fondazione Giorgio Gaber, di Giorgio Gaber e Sandro Luporini, adattamento e regia Emilio Russo, con Andrea Mirò, Enrico Ballardini e “Musica da Ripostiglio" - uno spettacolo scritto quasi 50 anni fa ma ancora di grande attualità. Gaber/Luporini anticipano i tempi e sottolineano l’incapacità di far convergere gli ideali con il vivere quotidiano, il personale con il politico.

Infine il 18 febbraio sarà la volta di Enrico Bertolino con "Instant theatre 2022/2023. Aggiornato riveduto e scorretto", in cui utilizza una formula di teatro chiamata instant theatre® e incentrata sull’attualità che racconta i paradossi e le contraddizioni della realtà che ci circonda. Verranno quindi trattati temi riguardanti la cronaca e la politica, in chiave satirica e irriverente.

Prenotazioni e prevendita già in corso sulla App della Contrada, sui siti Contrada.it e Vivaticket.it e presso il Ticket Point di Corso Italia. Alla biglietteria del Teatro Bobbio dal 22 agosto.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori