Home / Spettacoli / Doppia festa a Palmanova con Max Pezzali e la nazionale di calcio

Doppia festa a Palmanova con Max Pezzali e la nazionale di calcio

Doppia festa a Palmanova con Max Pezzali e la nazionale di calcio

Domenica 11 luglio l'idolo del pop e la finale di Euro2020 con la partita Italia-Inghilterra

Doppia festa in programma domenica 11 luglio a Palmanova con l’idolo del pop Max Pezzali e la nazionale italiana di calcio. Prima del concerto dell’artista lombardo verrà infatti trasmessa la finale degli europei di calcio, che vede impegnati gli azzurri contro l’Inghilterra. L’appuntamento è in Piazza Grande della città stellata patrimonio dell’Umanità Unesco dalle 21.00 con la partita, alla quale seguirà il “Max90Live”, attesissima prima delle due date palmarine del tour con cui Max celebra il suo periodo d’oro, quello degli 883, durante il quale ha firmato canzoni e album divenuti la colonna sonora della vita diverse generazioni. Per chi fosse impossibilitato a partecipare al concerto di domenica il biglietto acquistato rimarrà valido anche per il concerto del giorno successivo, lunedì 12 luglio (21.30), ricollocato in base alla disponibilità di posti. I biglietti per entrambi gli spettacoli sono ancora in vendita sul circuito Ticketone e lo saranno anche alla biglietteria dello spettacolo a partire dalle 19.30. Tutte le info su www.azalea.it.


Max Pezzali fonda gli 883 nel 1992 con Mauro Repetto, con cui debutta al Festival di Castrocaro presentando il singolo "Non me la menare". Nello stesso anno, i due pubblicano il loro primo album “Hanno ucciso l'uomo ragno” e raggiungono la prima posizione della hit parade con oltre 600.000 copie vendute. L’anno successivo esce "Sei un mito", singolo che anticipa “Nord Sud Ovest Est”, album da oltre 1.300.000 copie. Il 1993 è anche l’anno che vede il trionfo del duo al Festivalbar, prima che Mauro Repetto lasci l’Italia e anche gli 883. Così, due anni dopo, Max Pezzali partecipa al Festival di Sanremo presentando “Senza averti qui" (1995), brano con cui vince il celebre concorso canoro italiano, anteprima del nuovo album “La donna, il sogno & il grande incubo”; il disco raggiunge la prima posizione in classifica grazie a brani come "Tieni il tempo", "Gli Anni" e "Una canzone d'amore". Nel 1997 esce “La dura legge del gol”, che contiene "La regola dell'amico". La vera svolta arriva nel 2001, quando Max Pezzali inaugura la sua carriera solista con l’album “1 IN +”, che conquista immediatamente la prima posizione della classifica di vendita. Seguono “Il mondo insieme a te”, disco del 2004 contenente successi quali “Lo strano percorso” e “Il mondo insieme a te”.Dopo 2 anni di silenzio esce “Time Out”: 11 brani inediti prodotti da Claudio Cecchetto e Pier Paolo Peroni, registrati e realizzati da Michele Canova. È il 2011 l’anno in cui l’artista torna in gara a Sanremo con il brano “Il mio secondo tempo”. A giugno 2013 esce “Max 20”, anticipato dal singolo “L’universo tranne noi”, con una tracklist che vede l’amichevole partecipazione di Claudio Baglioni, Edoardo Bennato, Cesare Cremonini, Elio, Fiorello, Gianluca Grignani, Jovanotti, Nek, Raf, Eros Ramazzotti, Francesco Renga, Giuliano Sangiorgi, Davide Van De Sfroos e Antonello Venditti. Il disco rimane in vetta alle classifiche di vendita per due mesi consecutivi. Nel 2015 è la volta di “È venerdì”, il nuovo e primo singolo che anticipa l’uscita del nuovo progetto di inediti “Astronave Max” (1 giugno 2015), seguito da un tour che registra il tutto esaurito nei palazzetti italiani e da “Astronave Max New Mission 2016”, una nuova raccolta che include i brani del precedente disco, insieme a 2 inediti e 14 successi in versione live. Nel 2017 esce il nuovo singolo inedito “Le canzoni alla radio” con Nile Rodgers. A giugno 2019 pubblica il nuovo singolo “Welcome to Miami (South Beach)”, una sorta di gioco sul “tema tropicale” che invade le radio e le piattaforme di streaming in prossimità dell’estate. A novembre esce “In questa città”, un ballad in perfetto stile “pezzali” dedicata alla città di Roma.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori