Home / Spettacoli / Ert, al via alla stagione estiva 2020

Ert, al via alla stagione estiva 2020

Ricco di eventi il programma tra musica, danza, spettacoli di prosa e di teatro ragazzi

Ert, al via alla stagione estiva 2020

Il Circuito ERT ha presentato l’attività estiva 2020 questa mattina nel corso di una conferenza stampa nella Sala Convegni della Fondazione Friuli. Il direttore della Fondazione, Luciano Nonis, ha fatto gli onori di casa ricordando il lungo rapporto di collaborazione con l’ERT, mentre a illustrare il programma ci hanno pensato il presidente Sergio Cuzzi e il direttore Renato Manzoni. All’incontro è intervenuta anche l’Assessore alla Cultura e allo Sport della Regione Fvg, Tiziana Gibelli: L’ERT ha colto l’invito della Regione a osare per continuare a garantire un’offerta culturale di qualità per non lasciare in eredità un deserto culturale e perché teatro e musica costituiscono una parte importante della vita delle comunità.

Dopo un lungo periodo di chiusura e incertezza, lo spettacolo dal vivo è finalmente ritornato. Il Circuito ERT in questa estate di convivenza con il Covid-19 ha programmato una serie di appuntamenti teatrali e musicali sia in teatro sia all’aperto, sempre nel rispetto delle norme per il contenimento del virus. Prosa, danza, teatro ragazzi, cinema, musica jazz e musica classica sono gli ingredienti dell’estate ERT, realizzata in collaborazione con diverse realtà operanti sul territorio.


Procedendo in ordine cronologico, è iniziata ieri a Buttrio la rassegna Vivi con Noi Cultura l’Estate 2020, un contenitore pensato per le famiglie dei sette Comuni che fanno capo a Noi Cultura e Turismo (Manzano, Buttrio, Corno di Rosazzo, Pavia di Udine, Pradamano, Premariacco e San Giovanni al Natisone) all’interno del quale l’ERT ha programmato 14 spettacoli di teatro ragazzi che si protrarranno fino a inizio settembre con alcuni tra i migliori interpreti regionali e nazionali. Parchi di storiche ville, palazzi comunali e piazze saranno le sedi valorizzate da queste proposte.

Giovedì 16 luglio il palco allestito da ERPAC a Villa Manin ospiterà Bestia che sei, testo di Stefano Benni con Angela Finocchiaro e Daniele Trambusti. Lo spettacolo è riservato agli abbonati della stagione di Codroipo e sostituisce Ho perso il filo, pièce con l’attrice milanese non andata in scena lo scorso marzo. Sempre a Villa Manin domenica 2 agosto la stagione teatrale codroipese si concluderà con il recupero dell’intenso Con Sorte, monologo interpretato da Oriana Martucci che porta in scena il tema delle mafie, originariamente programmato in primavera. Lunedì 3 e martedì 4 agosto Con Sorte sarà anche all’Auditorium Comunale di San Vito al Tagliamento per recuperare la data primaverile.

Palazzo Ragazzoni di Sacile ospiterà venerdì 17 luglio la proiezione del lungometraggio Genius. Il Leonardo ritrovato, pellicola del 1919 che celebrava i 400 anni dalla scomparsa di Leonardo da Vinci. La visione sarà accompagnata dalle musiche originali di Paolo Furlani, eseguite dal vivo dalla Zerorchestra, dall’Accademia Musicale Naonis e dall’Associazione per la Musica e la Danza antica a Venezia. Un evento da non perdere per riscoprire un film che si pensava perduto.

Sempre venerdì 17 luglio prenderà il via San Vito Jazz 2020. La rassegna diretta da Flavio Massarutto è giunta alla 14° edizione e per la prima volta si terrà all’aperto in Piazza Stadtlohn, accanto all’Auditorium Comunale, sede dei concerti in caso di pioggia. Tre gli appuntamenti: venerdì il Simone Zanchini Quartet omaggerà il re del liscio e l’autore di Romagna mia, Secondo Casadei, con il concerto Casadei secondo me; venerdì 24 luglio un cast di stelle regionali sarà protagonista di un concerto tributo a Mario Costalonga, uno dei padri del jazz friulano, trombettista attivo dagli anni Cinquanta fino ai Novanta in Europa ed estremo oriente; infine, venerdì 31 luglio Mauro Ottolini suonerà la sua collezione di conchiglie in una serata suggestiva in cui le originali sonorità forniranno lo spunto per riflettere sulle problematiche ambientali.

L’ERT partecipa anche al cartellone promosso dalla Regione FVG nel Bosco Romagno di Cividale. Venerdì 24 luglio alle 18 andrà in scena L’oca dalle piume d’oro del CTA di Gorizia, uno spettacolo per i più piccoli ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.

In occasione di UdinEstate 2020 del Comune di Udine, l’ERT conferma la propria natura multidisciplinare consacrando un’intera giornata alla danza assieme alla Compagnia Arearea, l’unica realtà coreutica regionale riconosciuta dal Ministero. Sabato 25 luglio a partire dalle 10, i Giardini Ricasoli ospiteranno ben 7 repliche (distribuite dalle ore 10 alle 20) di Noi siamo il Tricheco. Ispirata al John Lennon più lisergico, la performance è la prima di un trittico dedicato dalla compagnia udinese alla musica della contestazione.

La collaborazione tra Circuito ERT e Fondazione Bon ha radici solide e ha portato negli anni reciproca soddisfazione ai due enti. Anche quest’anno il Circuito regionale affiancherà la Fondazione nel cartellone di Carniarmonie. Sono, infatti, tre i concerti targati ERT: sabato 18 luglio nell’Abazia di San Gallo a Moggio Udinese si esibirà Massimo Mercelli con i Solisti veneti in un Omaggio a Tartini; venerdì 31 luglio all’Auditorium Candoni di Tolmezzo la neonata FVG Orchestra diretta da Romolo Gessi sarà affiancata dalla soprano Daniela Mazzuccato e dai tenori Max Renè Cosotti e Andrea Binetti per un viaggio tra le migliori arie delle operette: Tu che m’hai preso il cuor è il titolo della serata realizzata con la collaborazione dell’Associazione Internazionale dell’Operetta del FVG; questo concerto verrà replicato anche al Teatro Ristori di Cividale sabato 1. agosto, in collaborazione con l’amministrazione ducale. Ritornando a Carniarmonie, si passerà dall’operetta all’opera con il Gran gala operistico di sabato 8 agosto al Candoni di Tolmezzo con la FVG Orchestra diretta da Eddi De Nadai e affiancata dalla soprano Annamaria Dell’Oste, dal tenore Branko Robinsak e dal basso Abramo Rosalen che interpreterà pagine di Mozart, Bizet, Leoncavallo e Verdi. Dettagli e prenotazioni al sito di Carniarmonie.

ERT e Fondazione Bon, assieme al Comune di Udine, uniscono le forze per presentare tre concerti anche a UdinEstate 2020: martedì 4 agosto nella Chiesa di San Gottardo si esibirà il Duo Boidi con un concerto per pianoforte a quattro mani; martedì 11 agosto toccherà al Duo Toniolo–Rojatti (violoncello e pianoforte) leggere pagine di Beethoven, Schumann e Ginastera nella Chiesa Beata Vergine del Carmine in Via Aquileia; martedì 8 settembre l’Ensemble Variabile, un quintetto con due voci, violino, violoncello e pianoforte, sarà protagonista nella Chiesa del Sacro Cuore in via Cividale con Beethoven Folksongs.

Terminata l’estate sarà nuovamente tempo di stagioni teatrali. “Non ci piace lasciare le cose a metà”: una dichiarazione di intenti del Circuito ERT che vuole portare a termine i cartelloni teatrali 2019/2020 nonostante il lungo stop causato dalla diffusione della pandemia da Covid-19. A partire dagli ultimi giorni di settembre e per tutto l’autunno, con alcuni sconfinamenti nei primi mesi del 2021, i teatri ERT completeranno la programmazione 19/20 con doppie repliche di ogni spettacolo non ancora andato in scena per garantire a tutti gli abbonati, nel rispetto del distanziamento sociale, la possibilità di usufruire del proprio tagliando annuale. Laddove il recupero non fosse possibile, la responsabile della programmazione, Erika Baron, e il direttore Renato Manzoni in accordo con i Comuni interessati, sostituiranno gli spettacoli con altri titoli.
Già confermati, tra gli altri, sono Marco Paolini con il suo Filo filò (a Premariacco, Gemona e Sacile), Esodo di Simone Cristicchi (Polcenigo e Udine), Sebastiano Somma con lo spettacolo musicale Lucio incontra Lucio, dedicato a Dalla e Battisti (Cividale e Lignano), la commedia campione d’incassi La Casa di famiglia (Palmanova, Sacile, Gemona e Zoppola), la danza di Carmen/Bolero (Pontebba), due spettacoli del trasformista Dario Ballantini, Da Balla a Dalla (Grado e Premariacco) e Ballantini e Petrolini (San Daniele e Zoppola), l’istrionico Giovanni Vernia (Spilimbergo, Lestizza, Pontebba e Artegna) e Gioele Dix con Vorrei essere figlio di un uomo felice (Latisana, Sacile e Tolmezzo). Tutto il calendario al sito ertfvg.it dove verranno comunicate anche le sostituzioni degli spettacoli che non verranno ripresi in autunno come, ad esempio, Coast to Coast con Rocco Papaleo e I Miserabili dello Stabile FVG.
La quasi totalità delle rassegne 2020/2021, di conseguenza, quest’anno inizierà in gennaio.

In occasione di tutti gli spettacoli estivi e autunnali l’ERT metterà in atto tutte le misure necessarie per evitare la diffusione del virus e garantire la massima sicurezza per pubblico, artisti e staff: attraverso le prenotazioni si eviteranno assembramenti in biglietteria, verrà misurata la temperatura corporea del pubblico, sarà fatto obbligo di indossare la mascherina e il posizionamento delle poltrone e delle sedie seguirà le norme sul distanziamento sociale.

L’intera proposta estiva e i recuperi autunnali sono disponibili al sito www.ertfvg.it nella sezione Calendario.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori