Home / Spettacoli / Fabri Fibra per il gran finale di Grado Festival

Fabri Fibra per il gran finale di Grado Festival

Sabato 17 una delle tappe conclusive del tour ‘Caos Live’, a breve distanza dalla location scelta per un video dell’album

Fabri Fibra per il gran finale di Grado Festival

I fan più attenti se ne sono accorti subito, circa sei mesi fa, all’uscita dei primi video dal nuovo album Caos, che poi ha esordito direttamente al numero 1 della classifica degli album più venduti ed è diventato subito disco di platino. Lo scorso mese di dicembre Fabri Fibra, uno dei nomi più importanti di sempre di tutta la scena rap italiana, e forse quello dalla carriera più importante, aveva scelto la spiaggia di Grado per girare la clip utilizzata sia per i brani dell’album a partire dal singolo Noia (con Marracash), sia per la copertina.

Giubbotto, felpa con cappuccio e berretto, Fabri Fibra era stato il protagonista delle riprese in una grigia domenica invernale, effettuate su quella bassa marea ‘infinita’ che ben conoscono i frequentatori della spiaggia ‘libera’ al confine con Pineta. In pratica, l’area utilizzata dagli appassionati kite surfer di mezza Europa, sulla striscia di sabbia davanti al palazzetto dello sport di piazza Azzurri d’Italia.

Era quindi inevitabile il ritorno a Grado – sabato 17 settembre al Parco delle Rose in una serata firmata Assoeventi- di Fabrizio Tarducci per una delle tappe del suo lungo e fortunato Caos Live, partito il 6 luglio da Lugano, con numerose date sold out, portate in giro per tutta la Penisola, a Nord e a Sud. Nonostante la stagione balneare sia virtualmente finita, dopo l’atteso ‘scalo a Grado’ il rapper ha ancora un paio di date all’aperto (dopo quella regionale sarà al Carroponte di Milano e all’Auditorium Casa della musica di Roma), prima di chiudere indoora Napoli e Firenze.

Nella scaletta del concerto che conclude anche Grado festival – Ospiti d’autore, fino a una trentina di brani, hit comprese, che riassumono l’intera carriera di ‘Mr Simpatia’, con un occhio di riguardo per l’ultimo lavoro: una scommessa dell’artista, che ha potuto contare anche sulla collaborazione di un mostro sacro della canzone italiana come Gino Paoli, con il quale ha firmato l’intro dell’album, oltre ad altre collaborazioni di prestigio come Francesca Michielin, Neffa, Salmo, Madame..., più quella con il duo Colapesce Di Martino per il primo singolo Propaganda.

I biglietti per il concerto sono ancora in vendita sul circuito Ticketone e lo saranno anche domani alla biglietteria della venue, dalle 18.30; porte aperte alle 19 e inizio concerto alle 21. Tutte le info su www.azalea.it

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori