Home / Spettacoli / Gli occhi dell'Africa a Cinemazero

Gli occhi dell'Africa a Cinemazero

Martedì 3 dicembre, in Sala Grande, 'Rafiki', la storia d'amore, bandita in patria, tra due ragazze agli antipodi

Gli occhi dell\u0027Africa a Cinemazero

Ultimo appuntamento martedì 03 dicembre con Gli Occhi dell'Africa, rassegna di cinema e cultura africana proposta da Caritas Diocesana di Concordia – Pordenone, Cinemazero, L'Altrametà e Centro Culturale Casa A. Zanussi Pordenone.

Alle 20.45 ad aprire la serata il cortometraggio Verso le verdi colline del Burundi, alla presenza del regista Tommaso Lessio, responsabile del laboratorio multimediale di Cinemazero, e Andrea Gaspardo, presidente Amahoro Onlus. Il cortometraggio è dedicato al progetto al progetto Santè a Muyinga, in Burundi: qui l'associazione di cooperazione internazionale Amahoro Onlus sta costruendo un Centro di Salute e realizzando attività di prevenzione sanitaria, che stanno trasformando il panorama di una piccola località in uno dei paesi più poveri al mondo.

A seguire sul grande schermo il film della regista keniota Wanuri Kahiu, Rafiki, storia d'amore contrastata e travagliata tra due giovani ragazze.

Una è Kena, figlia di genitori separati, skater e fisionomia da maschiaccio, l’altra è Kiki, lunghissime trecce multicolore e trucco esagerato, che di tanto in tanto si produce in alcuni balletti stradali insieme a due amiche.

Entrambe sono accomunate però da una cosa: i rispettivi padri sono candidati alle prossime elezioni e il solo fatto di iniziare una frequentazione è motivo di frizione. Ma quel progressivo conoscersi andrà al di là della semplice simpatia, e in un contesto dove l’omosessualità è anche bandita per legge la situazione finirà per esplodere.

Opera censurata in patria, è un coraggioso atto di rivendicazione contro la discriminazione di genere.

Durante la serata, prima della proiezione, si chiuderà il ciclo de A CASA LORO, la webserie di Medici con l'Africa con Niccolò Fabi con In ospedale con Almaz.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori