Home / Spettacoli / I madrigali di Monteverdi stregano Monfalcone

I madrigali di Monteverdi stregano Monfalcone

Serata all'insegna della musica rinascimentale al teatro comunale

I madrigali di Monteverdi stregano Monfalcone

Successo al Teatro Comunale di Monfalcone per la serata del 4 dicembre dedicata ai 450 anni dalla nascita di Claudio Monteverdi. Ospiti d’eccezione ‘La compagnia del Madrigale’, sestetto specializzato nell’esecuzione di madrigali rinascimentali, eseguiti nella cornice del concerto ‘Quell’augellin che canta’, una scelta di composizioni dello stesso Monteverdi dal primo al sesto libro. Non solo, tra i brani anche due composizioni di Luca Marenzio e una di Giaches de Wert. Esecuzioni che hanno stregato il pubblico, entusiasta a tal punto da richiedere ben quattro fuori programma, decisamente apprezzati.

A formare il sestetto Rossana Bertini e Francesca Cassinari quali soprani, Elena Carzaniga a contralto, Giuseppe Maletto e Raffaele Giordani quali tenori e Daniele Carnovich basso. Una formazione nata nove anni fa da una costola dell’illustre La Venexiana, ensemble vocale dedita all’esecuzione di musica rinascimentale e barocca creata nel 1996. In pochi anni la giovane compagine musicale rinascimentale, totalmente autogestita e, dunque, senza un direttore, si è fatta strada, incidendo numerosi dischi e diventando un punto di riferimento per l’esecuzione delle composizioni di quel periodo storico e lasciando senza fiato anche il pubblico monfalconese.

Gli appuntamenti concertistici del comunale di Monfalcone, però, continuano il 13 dicembre alle 20.45 con ‘Sorprese sotto l’albero di Natale’, il concerto natalizio della Società Filarmonica ‘Verdi’ di Ronchi dei Legionari con gli Overtwelve di Monfalcone e i ragazzi della comunità alloggio del Cisi di Begliano e venerdì 15 dicembre alle 20.45 con Gabriele Carcano al pianoforte.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori