Home / Spettacoli / Il Caso Dreyfus al cinema sotto le stelle

Il Caso Dreyfus al cinema sotto le stelle

Venerdì 7 agosto, in Arena Calderari, il film che sconvolse l'opinione pubblica francese alla fine del XIX secolo, raccontato magistralmente dal regista Roman Polanski

Il Caso Dreyfus al cinema sotto le stelle

Venerdì 7 agosto, alle 21, al Cinema sotto le stelle in arena Calderari, a Pordenone, è tempo di storia e indagini con L'ufficiale e la spia per la regia di Roman Polanski, gran premio della giuria alla Mostra del cinema di Venezia.
Il regista si appoggia all'omonimo romanzo di Robert Harris, autore (qui anche co-sceneggiatore) di cui aveva già trasposto L'uomo nell'ombra, e, sceneggiandolo con lui, ne adotta la prospettiva: benché il titolo francese del film sia quello della celeberrima lettera-pamphlet di Emile Zola al presidente della repubblica, il punto di vista qui privilegiato è quello del colonnello Picquart, promosso alla direzione dei servizi segreti proprio a seguito della condanna di Dreyfus.
Gennaio del 1895, pochi mesi prima che i fratelli Lumière diano vita a quello che convenzionalmente chiamiamo Cinema, nel cortile dell'École Militaire di Parigi, Georges Picquart, un ufficiale dell'esercito francese, presenzia alla pubblica condanna e all'umiliante degradazione inflitta ad Alfred Dreyfus, un capitano ebreo, accusato di essere stato un informatore dei nemici tedeschi. Al disonore segue l'esilio e la sentenza condanna il traditore ad essere confinato sull'isola del Diavolo, nella Guyana francese. Il caso sembra archiviato. Picquart guadagna la promozione a capo della Sezione di statistica, la stessa unità del controspionaggio militare che aveva montato le accuse contro Dreyfus. Ed è allora che si accorge che il passaggio di informazioni al nemico non si è ancora arrestato.
Attraverso la persona di Picquart Polanski ci ricorda come siano necessari uomini che siano capaci di andare al di là delle proprie convinzioni quando si trovano di fronte a un'ingiustizia.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori