Home / Spettacoli / Il gruppo Braul in concerto per Avostanis

Il gruppo Braul in concerto per Avostanis

Giovedì 18 agosto alle 21 l’anteprima del nuovo Cd all'Agriturismo Ai Colonos a Villacaccia di Lestizza

Il gruppo Braul in concerto per Avostanis

Letteratura in musica giovedì 18 agosto alle 21 Ai Colonos di Villacaccia di Lestizza con il gruppo Braul in concerto che presenta l’anteprima del nuovo Cd.

Metûts in musiche è il titolo dell’evento che rimanda all’operazione artistica alla base del progetto. Dare voce alle storie, ai libri della nostra terra o sulla nostra terra, traducendoli in musica. Se è possibile il passaggio dalla letteratura alla sceneggiatura per un film, forse è lecito anche per una trasposizione musicale.

Un lungo lavoro di ricerca che si ispira a opere di scrittori friulani, italiani e stranieri: da Pier Paolo Pasolini a Gilberto Pressacco o a Elvira Kamenščirova e così via. Studio, scrittura e composizione musicale per un CD che verrà raccontato giovedì 18 agosto (in caso di maltempo sarà rinviato alla serata successiva ed eventualmente poi a data da destinare). Ai Colonos di Villacaccia ascolteremo Nicoletta Cattaruzza (armonica), Sonia Altinier (violino), Gabriella De Cesco (voce solista e percussioni), Giacomo Traina (chitarra, bouzouki e voce), Claudio Mazzer (percussioni, flauto, bouzouki e voce) e Andrea Gaspardo (basso elettrico).

Così spiega il gruppo Braul: "Abbiamo voluto dare voce ad alcune delle tante storie che hanno contribuito a definire la nostra identità culturale. Anche se il Friuli è una terra “ai margini”, non per questo è una terra marginale".

La rassegna ci accompagnerà per tutta l’estate fin dentro l’autunno con un programma ricco e importante che arriverà al 28 ottobre. Per il centenario della nascita di Pasolini, i Colonos proseguono un percorso di riscoperta del pensiero e dell’opera del poeta che scandisce la storia dell’associazione culturale fin dalla sua origine.

Titolo emblematico della trentunesima edizione di Avostanis è “Un paìs no me”, ossia la consapevolezza di un mutamento, la fine irreparabile di un mondo, quello contadino, e l’affermarsi di una società a dittatura consumistica in cui Pier Paolo Pasolini non si riconosce e rispetto alla quale si sente straniero. Cambiata è la società così come cambiato è il senso di appartenenza alla propria terra che forse non è più propria. L’aga dal “me paìs” del verso del 1941 diventa aga di un “paìs no me” nel 1974.

Avostanis 2022 è ideata dall’Associazione Culturale Colonos Aps con il contributo di Regione Friuli Venezia Giulia, Arlef (Agjenzie Regjonâl pe lenghe furlane), e Fondazione Friuli, con il sostegno di Distillerie Nonino e CiviBank, in collaborazione con i Comuni di Lestizza, San Vito al Tagliamento e Majano, Pic (Progetto Integrato Cultura del Medio Friuli), Associazione Amici dell’Hospitale, Galleria Regionale di Arte Contemporanea Luigi Spazzapan.

Durante la rassegna Avostanis, sarà possibile degustare i piatti tipici della tradizione friulana presso l’Agriturismo Ai Colonos a Villacaccia di Lestizza, aperto ogni sabato e domenica.

Per il programma completo della rassegna www.colonos.it, info@colonos.it e pagine social dell’associazione.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori