Home / Spettacoli / Istituito il Fondo di Sostegno per la Tv e il Cinema nell’emergenza COVID-19

Istituito il Fondo di Sostegno per la Tv e il Cinema nell’emergenza COVID-19

Netflix mette a disposizione un milione di euro. Il commento del presidente della Fvg Film Commission, Federico Poillucci

Istituito il Fondo di Sostegno per la Tv e il Cinema nell’emergenza COVID-19

Netflix e Italian Film Commissions annunciano oggi la creazione del Fondo di Sostegno per la TV ed il Cinema nell’emergenza COVID-19 con l’obiettivo di fornire supporto emergenziale a breve termine alle maestranze e alle troupe dell’industria audiovisiva italiana direttamente colpite dallo stop alle produzioni sul territorio per la crisi legata al Coronavirus.
Netflix mette a disposizione un milione di euro per la costituzione del Fondo di Sostegno per la TV ed il Cinema nell’emergenza COVID-19, che sarà gestito da Italian Film Commissions e sarà destinato al supporto di emergenza a figure professionali dell’industria televisiva e cinematografica come ad es. elettricisti, montatori e truccatori, il cui lavoro è stato maggiormente colpito dalla pandemia in corso. Ulteriori dettagli sul fondo e sui criteri per accedervi sono in fase di definizione e saranno resi noti nelle prossime settimane sul sito di Italian Film Commissions: www.italianfilmcommissions.it

“In questo momento che chiama tutti noi a sforzi speciali, le film commission italiane, con la loro dinamicità e presenza sul territorio, porteranno con Netflix il sostegno verso le troupe e le figure professionali maggiormente colpite dal blocco delle attività. Poter essere al servizio dell’audiovisivo con una realtà come Netflix è un’occasione significativa, dedicare questo fondo alle maestranze è un’azione importante, ci auguriamo che altri player di settore vogliano condividerla con noi” dichiara Cristina Priarone, Presidente di IFC - Italian Film Commissions.
“Siamo felici di lavorare con Italian Film Commissions per supportare i professionisti della filiera televisiva e cinematografica maggiormente colpiti dall'emergenza Coronavirus. Le maestranze e le troupe sono sempre state di vitale importanza per il successo di Netflix ed ora vogliamo fare la nostra parte ed aiutare coloro che ne hanno maggiormente bisogno in un momento senza precedenti come quello che stiamo vivendo” dichiara Felipe Tewes, Direttore delle Serie Originali per Europa ed Africa in Netflix. L’istituzione del Fondo di Sostegno per la TV ed il Cinema nell’emergenza COVID-19 in Italia rientra nella più ampia iniziativa globale che Netflix ha annunciato lo scorso 20 Marzo, con la creazione di un fondo di 100 milioni di dollari per il supporto dei lavoratori dell’audiovisivo, dove la maggior parte del fondo e’ dedicato ai lavoratori delle produzioni Netflix italiane e del resto del mondo colpite dall’emergenza, mentre 15 milioni di dollari sono destinati, nei paesi in cui Netflix ha un’ampia base produttiva, ad iniziative con terze parti ed associazioni (come Italian Film Commissions ) per sostenere le maestranze dell’industria audiovisiva nel suo complesso (non limitate dunque alle produzioni Netflix). Questo fondo globale va inoltre ad aggiungersi alle due settimane di paga a cast e crew coinvolti nelle produzioni Netflix sospese in Italia e in tutto il mondo che erano già state accordate prima dell’istituzione del fondo stesso. 

“Intanto bisogna sottolineare la meritoria iniziativa di quello che resta pur sempre un attore non pubblico come Netflix, e le Film Commission italiane sono onorate di essere state coinvolte come partner, sulla base della conoscenza dei territori e delle realtà professionali delle singole regioni - ha dichiatao il presidente della FVG Film Commission, Federico Poillucci -. Attendiamo le linee guida per poter passare nel minor tempo possibile alla fase operativa di questa misura di aiuti. Mi permetto di richiamare fin d’ora anche le Istituzioni, ad iniziare dalla Giunta Regionale, affinchè mettano in campo misure straordinarie (e dotazioni straordinarie) per far fronte alla situazione emergenziale che tocca pesantemente un comparto industriale, quello della produzione audiovisiva, che in Fvg conta centinaia di maestranze ed assicura una ricaduta ingente sul tessuto economico locale. Un comparto la cui imprescindibilità è ancora una volta confermata proprio dalla situazione cogente, che ci vede tutti a casa a nutrirci, alla fin fine, di cibo e di…cultura, nelle sua molteplici forme.”

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori