Home / Spettacoli / La Contrada, 40 stagioni per bambini e famiglie

La Contrada, 40 stagioni per bambini e famiglie

Si parte con la Festa di Halloween che si terrà il 31 ottobre al Teatro dei Fabbri, il tradizionale spettacolo 'Dolcetto o scherzetto?'

La Contrada, 40 stagioni per bambini e famiglie

Livia Amabilino, Presidente dello Stabile di Trieste La Contrada e Enza De Rose, responsabile del settore per ragazzi, insieme agli attori della compagnia Daniela Gattorno e Valentino Pagliei, hanno illustrato, in diretta Facebook, tutte le rassegne dedicate agli spettatori "in erba".

«Quaranta stagioni sono tantissime e questa ricorrenza ci riempe d'orgoglio, avendo sempre considerato importantissimo il pubblico dei piccoli - esordisce Livia Amabilino - intere generazioni hanno ricordi legati al nostro Teatro.».

«Siamo emozionati quest'anno, più di ogni altro - spiega Enza De Rose, responsabile del settore - dopo tutto questo tempo i bambini torneranno finalmente a teatro. È impressionante l'entusiasmo e la domanda da parte delle scuole, ancora prima di aver presentato la stagione abbiamo già avuto moltissime richieste e per ora hanno confermato due scuole e più di 500 bambini e una cinquantina di insegnanti. Abbiamo ideato una stagione con temi legati all'ecosostenibilità e alla natura, oltre alla nostra nuova produzione, La regina delle nevi, un progetto che mette in luce l'importanza della creatività e dell'arte in un mondo che rischia di disumanizzarsi per la loro assenza».


Quest'anno La Contrada lancia la sua 40.ma stagione di A Teatro in Compagnia, la rassegna pensata per le scuole, prima rassegna in assoluto della Contrada, e la 31.ma di Ti Racconto una Fiaba, gli appuntamenti domenicali per i più giovani. Durante la mattinata sono state presentate anche la ormai tradizionale Festa di Halloween, il 31 ottobre, e le Fiabe allo Zucchero Filato, il 13 novembre e 20 novembre al Teatro dei Fabbri alle 16.30, insieme alle novità 2021|2022: la nuova rassegna Fiabe Dolci e la nuova produzione della Contrada "La regina delle nevi".

Ogni rassegna è composta da spettacoli in ospitalità e produzioni della Contrada che verranno portati in scena al Teatro Bobbio e al Teatro dei Fabbri le domeniche a partire dal 31 ottobre 2021.

Ad aprire la stagione per i più piccoli sarà infatti l'imminente Festa di Halloween che si terrà il 31 ottobre alle 17.30 al Teatro dei Fabbri, il tradizionale spettacolo “Dolcetto o scherzetto?” a cura di Daniela Gattorno una festa spettacolo per stare insieme in maschera, vestiti a tema, che prevede oltre alle simpatiche storie celtiche, su fantasmi, streghette, zucche e zucchette, raccontate dalla strega Cratera, anche tanta musica folk irlandese come quella dei Wood Legs e, novità assoluta, questo Halloween con il biglietto dello spettacolo, si potrà partecipare alla "lotteria della zucca".

Tra le altre novità di quest'anno ci sarà la rassegna Fiabe Dolci, tre appuntamenti dal 27 novembre all'11 dicembre, sempre a cura di Daniela Gattorno, che si terranno nella Sala Luttazzi del Comune di Trieste al Magazzino 26 in Porto Vecchio, gentilmente concessa dal Comune. Le storie che andranno in scene spazieranno dalle storie sui dinosauri, il 27 novembre a quelle del 4 dicembre, con la Gallina Antonia, il personaggio della Contrada nato durante il lockdown e mandato sui social con i suoi racconti e infine, l'11 dicembre, alle storie invernali "portate da San Nicolò". Tutti gli appuntamenti saranno resi ancora più gustosi e dolci dalla caramelle offerte in dono dalla Contrada.

Gli appuntamento del 13 e 20 novembre alle 16.30 al Teatro dei Fabbri prevedono lo zucchero filato per tutti. Alle storie che ruotano intorno ai dolci, la cioccolata e i lecca lecca del 13 novembre si passerà poi alle storie per sensibilizzare i bambini sulla Carta dei Diritti dell'Infanzia, nella Giornata Internazionale dei Diritti dell'Infanzia il 20 novembre, che ruoteranno intorno ad alcuni dei diritti come avere la casa, la tutela della salute e il diritto a ricevere un'istruzione. Per l'occasione saranno raccontate alcune storie tratte dal libro "Nella foresta veramente scura. Storie di avventure, cicatrici e coraggio", realizzato dall'A.B.C. Burlo in cui sono trascritte le fiabe che alcuni bambini che negli anni hanno vissuto cammini chirurgici nell’IRCCS Materno infantile Burlo Garofolo.

La sezione Ti Racconto una Fiaba giunta alla sua 31.ma edizione si terrà dal 14 novembre al 27 marzo, come di consueto alle ore 11, e i titoli proposti spazieranno tra le produzioni Contrada come “Gaia e il Re Ciclo” (il primo appuntamento della rassegna, il 14 novembre al Teatro Bobbio), “Anche le pulci hanno la tosse” (l'8 dicembre, al Bobbio), “Alice nel Paese delle Meraviglie” (al Teatro dei Fabbri il 6 febbraio) e la nuova produzione 2022 “La regina delle nevi” (al suo debutto il 2 gennaio alle 11 al Bobbio e in scena ai Fabbri dal 3 al 5 gennaio alle 16.30).

La nuova produzione Contrada, “La Regina delle nevi”, un progetto di Enza De Rose in cui la regina delle nevi, intenzionata a distruggere l'arte con l'obiettivo di rendere gli animi umani sterili, un parallelismo con i tempi che stiamo vivendo ma in una chiave, come sempre, adatta ai bambini.

A seguire arriveranno le produzioni ospiti: “Mignolino Rap” (28 novembre ai Fabbri), "L'uccellino, la gallinella e il cane"" (Teatro Ai Fabbri, il 5 dicembre), "Kamishibai e altre storie" (19 dicembre ai Fabbri), "Biodiverso a modo mio" (19 dicembre, al Bobbio), "La strega dell'acqua e il bambino di Ciccia" (16 gennaio ai Fabbri) ), "Il frigorifero lirico" (il 23 gennaio in doppia replica, ore 11 e 15.30 ai Fabbri), "I tre porcellini" (30 gennaio, ai Fabbri ), “Esmeralda e la farfalla del bosco” (13 febbraio al Bobbio), “Rodari Smart” ( il 20 febbraio al Teatro dei Fabbri), “Il canto magico della foresta” (ai Fabbri il 27 febbraio), “Mulan” (13 marzo, Teatro Bobbio), “Il mio cappello!” ( il 20 marzo al Teatro dei Fabbri) e la rassegna si chiuderà con “Gianburrasca” (il 27 marzo ai Fabbri).

Gli appuntamenti, che si svolgeranno in assoluta sicurezza nel rispetto delle regole anti Covid, avranno biglietto unico di 7 euro, mentre la Card 5 ingressi costerà 25 euro e 8 ingressi 36 euro.
La rassegna per le scuole delle ore 10 A Teatro in Compagnia riprende i lunedì e i martedì a partire dal 29 e 30 novembre ed è anche esso dislocato tra il Teatro dei Fabbri e il Teatro Bobbio. Andranno in scena per le scuole che faranno richiesta. Primo appuntamento con “Mignolina Rap” e si prosegue il 20 e 21 dicembre con “Kamishibai e le altre storie”. Il 31 gennaio andrà in scena “I tre porcellini” mentre il 7 febbraio toccherà a “Alice nel Paese delle meraviglie” e il 21 e 22 febbraio a “Rodari Smart”. Chiuderanno nell’ordine “Mulan” il 14 e 15 marzo e “Gianburrasca” il 28 e 29 marzo. Le scuole che prenoteranno almeno 3 spettacoli, avranno il biglietto ridotto a 3 euro.
L’ingresso unico è di 5 euro (gratuito per gli insegnanti e gli operatori che accompagnano i ragazzi). 3 euro se si prenotano almeno 3 spettacoli. ||

Tutte le iniziative del Teatro per l’Infanzia e la Gioventù della Contrada godono del patrocinio del Comune di Trieste.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori