Home / Spettacoli / Luglio e agosto con Nei Suoni dei Luoghi

Luglio e agosto con Nei Suoni dei Luoghi

Luglio e agosto con Nei Suoni dei Luoghi

L'obiettivo del Festival è portare la musica 'colta' nelle location più ricche di fascino del Nordest italiano e dell’Euroregione. Il programma

Annunciato oggi il calendario degli eventi di luglio e agosto del Festival internazionale di musica e territori Nei Suoni dei Luoghi, rassegna divenuta nel corso degli anni uno degli appuntamenti musicali e culturali estivi fra i più attesi della Regione Friuli Venezia Giulia e non solo. Dopo il successo della scorsa edizione, il festival riparte in questo difficile 2020 con lo stesso spirito e la stessa missione: portare eventi di musica colta in alcuni luoghi ricchi di fascino del Nordest italiano e dell’Euroregione. Ecco quindi la scelta, vista la particolare situazione dettata dall’emergenza Coronavirus, di suddividere la programmazione dei concerti in tre periodi diversi.

Il primo, tra luglio e agosto, prevedrà concerti in prevalenza all’aperto, nei quali si esibiranno sia giovani artisti selezionati attraverso le nostre audizioni sia musicisti professionisti, tutti italiani.

Il secondo, tra settembre e ottobre, prevederà l’organizzazione di concerti sia all’aperto che in luoghi chiusi e vedrà la partecipazione anche di musicisti stranieri.

Il terzo, tra novembre e dicembre, vedrà la realizzazione di concerti al chiuso, principalmente in teatri e chiese. Quest’anno il Festival si arricchisce, grazie al finanziamento del Ministero per i beni e le Attività Culturali e per il Turismo, del nuovo progetto “Nei Suoni dei Luoghi International”, creato con l’intento di promuovere alcuni giovani talenti italiani e stranieri formando ensemble cameristici internazionali che si esibiranno in tre concerti in Austria, Croazia e Slovenia, dopo aver svolto un percorso musicale formativo ad hoc. I concerti si terranno il 20 agosto a Cherso (Croazia), il 25 agosto a Kötschach – Mauthen (Austria) e il 2 settembre a Nova Gorica (Slovenia). Fra le novità della 22° edizione c’è sicuramente il cambio alla direzione artistica, dove Enrico Bronzi lascia spazio alla coppia formata dai violinisti Stefan Milenkovich e Valentina Danelon. Nei Suoni dei Luoghi è organizzato da Associazione Progetto Musica, con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – Assessorato alla cultura e allo sport e del Ministero per i beni e le Attività Culturali e per il Turismo – Direzione Generale Spettacolo.

Ma veniamo al calendario della prima parte del Festival, quella appunto di luglio e agosto. Come fatto in passato la rassegna punterà alla valorizzazione di giovani musicisti emergenti. Questo aspetto avrà ancora più rilievo quest’anno a partire dall’evento inaugurale del 15 luglio a Campolongo Tapogliano, che vedrà protagonista il pianista Matteo Bevilacqua con un programma che comprenderà suggestive musiche di Debussy, Liszt, Ravel, Albéniz e Sciarrino. Il 6 agosto a Palazzo De Senibus di Chiopris Viscone di scena il Duo Boidi, formato dai fratelli Luciano e Daniele Boidi, che proporranno un concerto per pianoforte a quattro mani incentrato su musiche rapsodiche di Ravel, Dvořák, Liszt, Debussy, Gershwin. Fra gli eventi di punta dell’estate troviamo Omaggio a Ennio Morricone, in programma il 25 luglio nella città Patrimonio Unesco di Palmanova (Udine), con protagonista la FVG Orchestra diretta dal M° Diego Basso, e con ospiti speciali il flautista Andrea Griminelli e il trombettista Mauro Maur. Una serata speciale in una location di grande prestigio come la Piazza Grande della città stellata, un’occasione unica per ascoltare musiche tratte da capolavori del cinema come “Nuovo Cinema Paradiso”, “The Mission”, “La leggenda del pianista sull’oceano”, “C’era una volta in America”, “Il buono, il brutto, il cattivo” “Per un pugno di dollari”, “Per qualche dollaro in più” e molti altri ancora.

Saranno poi tre i concerti con protagoniste voci friulane di successo nazionale ed internazionale: il 23 luglio a Pavia di Udine, di scena il Mina Project di Lorena Favot e Rudy Fantin. Lorena Favot, una delle voci più interessanti e creative del panorama italiano, e l’eclettico pianista Rudy Fantin, ci porteranno nell’universo delle intramontabili canzoni di Mina, interpretando i suoi celeberrimi capolavori attraverso il linguaggio e le suggestive sonorità del jazz. Mina Project è già stato accolto con grande successo all'interno di prestigiosi festival nazionali e internazionali. Il 21 agosto in Piazza Libertà a Udine, in collaborazione con Folkest, ecco l’evento “Al centro delle cose”, un omaggio alla poesia del compianto Pierluigi Cappello in prima assoluta proposto da Elsa Martin (voce) e Stefano Battaglia (pianoforte). “Sweet Were the Hours” è invece il titolo dell’omaggio a Beethoven, nel 250° anniversario dalla sua nascita, proposto dal soprano Annamaria Dell’Oste e dall’Ensemble Variabile, di scena il 27 agosto a San Giovanni al Natisone. Completano il programma il concerto del Trittico Aquileiese, il 9 agosto nella Basilica di Aquileia, il concerto del Satèn Saxophone Quartet, a Villa Tissano il 14 agosto, il concerto all’alba del ArTime Quartet, il 16 agosto a Aprilia Marittima e il Quinteto Porteño, live il 17 agosto al Parco Europa Unita di Cervignano del Friuli.

“Nei Suoni dei Luoghi ha una formula ormai consolidata e vincente che valorizza il patrimonio storico e culturale della nostra regione attraverso la musica di qualità - afferma Tiziana Gibelli, Assessore Regionale alla Cultura e allo Sport -. Anche nell’edizione 2020 la tradizione sarà rispettata, grazie al lavoro dell’Associazione Progetto Musica che nei mesi di difficoltà e incertezza a seguito dell’emergenza Covid-19 è riuscita ad allestire comunque un calendario ricco e variegato con musicisti provenienti dal Friuli Venezia Giulia e da territori vicini. Un programma che continuerà per tutto il periodo estivo e oltre, che toccherà molte location suggestive contribuendo a renderle, così, ancora più affascinanti e attrattive”.

“Il mondo è cambiato e la realtà nella quale ci troviamo è molto diversa, quasi surreale - afferma Stefan Milenkovich, Direttore Artistico -. Dire che questa pandemia ha toccato il mondo della musica sarebbe una grossa attenuazione. La passione per la musica ci porta però ad avvicinarla alle persone, quando l’avvicinamento non è consigliato e a organizzare concerti, quando la maggior parte degli eventi è cancellata o rinviata. La vita, la passione, la determinazione di combattere per le cose belle, di cercare di fare quasi l’impossibile… è proprio questo che distingue l’arte e gli artisti: la capacità di sognare e di immaginare il mondo diverso da quello che è. Gli impossibili “soldati” dell’arte e della musica hanno quindi risposto al richiamo della necessita del momento e sono riusciti a mettere insieme questi concerti, nonostante il virus, contro tutti gli ostacoli, per onorare tutti i lavoratori c.d. “essenziali” che hanno combattuto per mesi in circostanze di estrema difficolta, per tutte le vittime di questo virus orrendo – e per tutti quelli che sono sopravvissuti – questo festival è per voi. E per tutti noi. Nei Suoni Dei Luoghi, edizione 2020 fa già parte della storia, della celebrazione dello spirito umano, del trionfo dell’amore per l’arte. Vi invito a venire a sentire questi incredibili musicisti che hanno dedicato la loro vita alla musica, e che dopo mesi di difficolta non vedono l’ora di creare, di suonare, di donare il suono in un concerto dal vivo, nelle bellissime località del Friuli-Venezia Giulia che abbiamo scelto”.

“È con grande entusiasmo che vi presentiamo una nuova edizione di Nei Suoni dei Luoghi, felici di essere riusciti a realizzarla e di condividerla con voi dal vivo - spiega Valentina Danelon, Direttore Artistico -. Vi terremo compagnia fino a dicembre, presentandovi ora il calendario dei concerti di luglio e agosto. In questa prima parte ci sarà spazio per diversi generi musicali, dalla tradizione trecentesca alla musica contemporanea, con incursioni nel tango, nel jazz, nel pop e nella musica da film. Nelle suggestive cornici di giardini, ville, piazze ed altri luoghi significativi della nostra Regione – fra questi due siti UNESCO, Palmanova e Aquileia - vi faremo ascoltare alcuni fra i più interessanti artisti emergenti accanto a importanti artisti delle scene internazionali che ci regaleranno la loro personale interpretazione di straordinari microcosmi musicali. Fra gli eventi in calendario: un eccezionale omaggio sinfonico a Morricone e uno cameristico a Beethoven nel 250° anniversario della nascita, due interessanti progetti musicali in prima assoluta e un suggestivo concerto all’alba. Panorami visivi e sonori unici, dove musica, arte e natura sapranno donare bellezza e gioia: questo è il nostro segnale di rinascita e la nostra speranza per il futuro”.

I concerti, salvo esplicita diversa indicazione, sono a prenotazione obbligatoria, a partire dal 7 luglio, telefonando al n. 0432 532330 (dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 18.30) o inviando una mail a: info@associazioneprogettomusica.org entro le ore 18.30 del giorno precedente al concerto. Gli spettatori che hanno prenotato devono presentarsi all’ingresso del concerto almeno 30 minuti prima del suo inizio. I concerti si svolgeranno nel rispetto delle normative in materia di contenimento del contagio da COVID-19 vigenti alla data della loro esecuzione. Per scoprire tutti gli eventi di luglio e agosto del festival Nei Suoni dei Luoghi visitare il sito www.neisuonideiluoghi.it, la pagina Facebook o il profilo Instagram @neisuonideiluoghi.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori