Home / Spettacoli / Metti una sera a Buenos Aires

Metti una sera a Buenos Aires

Metti una sera a Buenos Aires

Venerdì 5 luglio, all'Arena Loris Fortuna di Udine, un evento speciale sotto il segno di Bragato e Piazzolla

Forse non tutti sanno che José Bragato, uno dei più grandi nomi della musica argentina, era nato a Udine. E sarà proprio Udine ad ospitare un evento davvero speciale che documenta l’incontro artistico fra Bragato e Astor Piazzolla: s’intitola Metti una sera a Buenos Aires… e andrà in scena venerdì 5 luglio alle 21.30 nell’Arena “Loris Fortuna” sotto il segno di UdinEstate (l’iniziativa è firmata dal CEC con il supporto del Comune di Udine).

Un evento davvero speciale, dicevamo, suddiviso in due parti: si aprirà con il concerto del Quartetto Pezzé, che affronterà pagine di Bragato e Piazzolla negli arrangiamenti inediti dello stesso Bragato per quartetto d’archi e pianoforte (al pianoforte Daniel Goldstein, collaboratore di Bragato e direttore della Fondazione Il sonido Y el Tiempo), e si chiuderà con la proiezione del documentario José Bragato – Partituras de su vida realizzato dalla Fondazione El sonido Y el Tiempo, che ha raccolto interviste e documenti sulla vita e le collaborazioni di Bragato, con la supervisione e approvazione di Bragato stesso.

Il prezzo del biglietto è di 12 euro (10 euro con riduzioni); la prevendita sarà attiva da venerdì 21 giugno alla cassa di Piazza I Maggio e online (visionario.movie). La serata inizierà alle 21.30. In caso di maltempo, l’evento di svolgerà al Cinema Centrale, sempre alle ore 21.30. Per informazioni: 0432/227798.

L’attività artistica di Bragato, iniziata come primo violoncello solista del Teatro Colón di Buenos Aires, ha affiancato la sua grande passione per il mondo del tango, che lo ha visto collaborare con orchestre di spicco. L’incontro più importante, tuttavia, è stato quello con Astor Piazzolla, il compositore e bandoneonista che ha cambiato la storia del tango, con cui Bragato ha lavorato a partire dagli anni ‘50. Il profondo legame tra i due musicisti ha portato Bragato a diventare anche l’arrangiatore di Piazzolla, contribuendo in maniera determinante a far conoscere le opere musicali di Piazzolla in tutto il mondo.

Il Quartetto d’archi Pezzè, ricordiamo, è una formazione composta da musicisti udinesi con curriculum internazionale (Nicola Mansutti - violino, Lucia Clonfero -violino, Elena Allegretto - viola, Mara Grion - violoncello) e promuove, da 25 anni, la ricerca e la divulgazione della musica da camera. L’esperienza concertistica è vasta e articolata, così come il repertorio, e una particolare attenzione è dedicata dal Quartetto alla creazione musicale e multimediale contemporanea.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori