Home / Spettacoli / Musicisti uniti dal lockdown per una raccolta fondi

Musicisti uniti dal lockdown per una raccolta fondi

Si chiama 'A fâ ben nol è mai mâl' la campagna lanciata da un gruppo di artisti friulani a favore dell’Unione italiana lotta alla distrofia muscolare di Udine

Si chiama A fâ ben nol è mai mâl (in friulano: fare del bene non è mai un male) la campagna di raccolta fondi lanciata da un gruppo di musicisti friulani a favore dell’Unione italiana lotta alla distrofia muscolare di Udine. L’obiettivo del collettivo – che unisce musicisti di generi diversi come Michele Zanuttini, DJ Tubet, Cristian Tavano, Veronica Cirillo, Francesco Marzona, Dario Snidaro e molti altri - è raccogliere i 12mila euro necessari all’acquisto di un’automobile attrezzata usata per il trasporto di persone in carrozzina da destinare a una famiglia in difficoltà economiche individuata dalla Uildm di Udine (https://udine.uildm.org). La campagna è stata lanciata sui social dalla pagina Facebook dedicata e tramite la piattaforma di crowdfunding GoFundMe (www.gofundme.com/f/ uildm) assieme a un videoclip che i musicisti hanno realizzato durante le settimane di isolamento forzato dovuto all’emergenza Covid-19. Ognuno dalla propria abitazione ha registrato il suo contributo musicale, che è stato poi montato e mixato da remoto assieme agli altri dando vita al brano Fragile, realizzato appositamente per la campagna. Tutte le donazioni raccolte saranno devolute direttamente all’Unione italiana lotta alla distrofia muscolare di Udine.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori