Home / Spettacoli / Nativitas 2022, ecco il programma dei concerti

Nativitas 2022, ecco il programma dei concerti

La 22esima edizione del cartellone proporrà tanti appuntamenti all'insegna della tradizione dal 27 novembre al 15 gennaio

Nativitas 2022, ecco il programma dei concerti

Domenica 27 novembre ritorna uno degli eventi delle feste più amati e attesi dai cori del Friuli Venezia Giulia e dal loro numeroso pubblico. Nativitas, il progetto Usci FVG che da 22 anni accompagna il periodo dell’avvento e le festività natalizie con concerti e celebrazioni liturgiche, conferma anche quest’anno il suo ruolo nel panorama corale regionale con un numero di adesioni che ha permesso di programmare un calendario con 142 eventi.

La manifestazione è stata presentata in una conferenza online alla quale hanno preso parte anche Deborah Sangrigoli, rappresentante della Regione (principale sostenitore del progetto) e il presidente della federazione nazionale corale italiana Feniarco Ettore Galvani che ha definito Nativitas uno dei maggiori progetti concertistici di rete sul territorio nazionale.

In questa occasione il presidente dell'Usci FVG Carlo Berlese ha sottolineato quanto la fedeltà dei cori a Nativitas non sia venuta meno nemmeno durante la pandemia, quando gli eventi sono stati proposti in forme alternative online, mentre quest'anno il ritorno ai numeri consueti di questa amatissima manifestazione ha ulteriormente confermato il suo ruolo all'interno della coralità regionale. Ha inoltre aggiunto: "La festa del Natale riesce sempre a proiettarci in una dimensione speciale, riporta a galla sensazioni, ricordi e immagini di positività. Tralasciando gli stereotipi del Natale commerciale, i canti intonati dai cori così capillarmente diffusi nella nostra regione rappresentano la giusta cornice della festa, richiamando tradizioni condivise. Il canto corale per le nostre comunità è un valore prezioso che a Natale assume una valenza ancora più intensa".

Fino al 15 gennaio sale da concerto, chiese e piazze ospiteranno i repertori delle feste nelle loro declinazioni di genere più varie. Nei programmi sarà possibile trovare viaggi attorno alle tradizioni del mondo, grandi classici, interpretazioni contemporanee di gusto jazz, antichi canti legati ai luoghi e alle culture di provenienza dei cori, concerti che mettono in rilievo il valore dell’inclusione in comunità etnicamente diversificate.

I cori si incontreranno nelle rassegne di tradizione, si esibiranno autonomamente in progetti artistici creati per l'occasione, coltiveranno le antiche tradizioni con rievocazioni di riti e canti delle generazioni passate. Il cartellone prevede concerti a cappella o in collaborazione con ensemble strumentali, collaborazioni transfrontaliere, concerti itineranti, le consuete estensioni di Nativitas attraverso esibizioni di cori regionali al di fuori dei confini del Friuli Venezia Giulia.

Alla dimensione artistica Nativitas aggiunge da sempre ulteriori valori che legano questa rete di eventi al tessuto sociale e culturale del territorio. La frequenza e la varietà dei concerti animano la vita culturale di città e borghi e offrono la possibilità di vivere per un mese e mezzo l’atmosfera delle feste con un numero molto importante di appuntamenti a ingresso libero. Il calendario regionale invita inoltre gli appassionati di musica corale a spostarsi per assistere ai concerti organizzati in tutte le province, seguendo l’interesse per un gruppo, un repertorio particolare, una proposta insolita, una sede di interesse storico e artistico.

La prima domenica di Nativitas inaugurerà il ricco programma di rete con concerti in tutte le province. Alle 17 si canterà al Tempio nazionale di Monte Grisa a Trieste e nella chiesa Maria Madre della Chiesa a Monfalcone. Nel primo caso la celebrazione liturgica vedrà la partecipazione del coro Coeleste Convivium, nel secondo il Coro Angelo Capello e l’orchestra d’archi dell’Associazione musicale e culturale di Farra d’Isonzo si esibiranno nel programma Riflessi di infinito che unisce le suggestioni di brevi pagine di titani della storia della musica come Mozart, Bach e Vivaldi. Alle 18 Nativitas visiterà la chiesa di San Giovanni Battista a Duino per una rassegna dell’avvento dal titolo Note d’autunno. I protagonisti del concerto saranno il coro R.M.Rilke, la Coral di Lucinis e il coro femminile El Scarpon del Piave, quest’ultimo proveniente dalla provincia di Treviso.

Il duomo di Codroipo ospiterà invece alle 20.30 il concerto del Coro giovanile regionale del Friuli Venezia Giulia che verrà introdotto dal canto del coro Sante Sabide. Alla stessa ora a Spilimbergo, nella chiesa dei santi Giuseppe e Pantaleone, il locale gruppo corale Spengenberg ospiterà il coro polifonico La Martinella di Portogruaro per il concerto dal titolo Parole e musica in Avvento.

Il calendario completo delle manifestazioni è disponibile sul sito www.uscifvg.it

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori