Home / Spettacoli / Prosegue il calendario di Nativitas

Prosegue il calendario di Nativitas

Il secondo fine settimana del ricco calendario è alle porte e regalerà otto eventi a ingresso gratuito

Prosegue il calendario di Nativitas

La prima domenica d'Avvento ha portato in tutta la regione i canti di Nativitas, popolarissimo progetto di rete dell'Usci Friuli Venezia Giulia che fino a metà gennaio animerà con la musica delle feste chiese, teatri, piazze e strade.

Il secondo fine settimana del ricco calendario è alle porte e regalerà otto eventi a ingresso gratuito, distribuiti in tutta la regione. Ci saranno concerti itineranti e rassegne, progetti a cori riuniti e con orchestra e suggestioni del canto antico, per un florilegio di proposte che potranno come di consueto incontrare i desideri di ciascuno, spaziando dai canti di tradizione alla grande letteratura musicale dell'Ottocento e fino ai codici medievali.

Nell'ex provincia di Udine il fine settimana di Nativitas inizierà sabato 3 dicembre alle 18. con le Note di Natale al Teatro comunale Plinio Clabassi di Sedegliano. Il giro del mondo attraverso le melodie della tradizione natalizia verrà proposto in una rassegna con la partecipazione di due cori e tre gruppi strumentali. Si esibiranno il Gruppo vocale femminile Euterpe, il coro di voci bianche dell'associazione Armonie, l'ensemble di chitarre Cluster, l'orchestra d'archi Legato Allegro e i Cluster clarinets.

Un concerto di musica vocale e strumentale sarà anche il programma della serata, che alle 20.45 porterà nel duomo di Tarcento quattro cori e l’ensemble dell’Orchestra giovanile Filarmonici Friulani. Capolavori di autori europei dell’Ottocento e Novecento verranno interpretati dai cori Musicanova, Lis Vilis di Coia e Sammardenchia, Alpe Adria e San Pietro Apostolo.

Domenica 4 dicembre la chiesa di San Giacomo a Coseano aprirà alle 18.00 a un momento di musica e poesia a cura del coro Musiche d’inCanto dal titolo È Natale: cantiamo e parliamo d’amore.

Domenica 4 dicembre alle 18 nella chiesa di San Pier d’Isonzo il Coro Aesontium sarà coprotagonista della rassegna corale alla quale prenderanno parte anche il Gruppo vocale giovanile Aesontium e il gruppo corale Sot el Agnul di Galleriano di Lestizza, insieme per un concerto che vuole essere un augurio di pace. Sempre domenica, ma alle 20 la chiesa dei santi Pietro e Paolo a Staranzano ospiterà la tappa dell’Audite Christmas Festival, nella quale il coro Audite Juvenes collaborerà con il gruppo giovanile virile Duino-Aurisina.

Nel Friuli Occidentale, domenica 4 dicembre alle 16 il canto corale si connetterà con la comunità di riferimento attraverso il concerto itinerante del Coro Livenza che porterà la musica delle feste tra i presepi allestiti nelle vie di Poffabro all’interno del progetto “…e cantano i pastori”.

Note sotto l'albero è la tradizionale rassegna corale natalizia del coro Liceo Oberdan Senior, che quest’anno assumerà i contorni della meditazione spirituale in due eventi realizzati nella forma di un intreccio di letture e musica. Ospiti dei due appuntamenti saranno cori giovanili di alto livello che rappresentano la varietà linguistica e culturale della regione Friuli-Venezia Giulia. Sabato 3 dicembre si esibirà il coro giovanile Emil Komel di Gorizia, che vanta nella propria storia traguardi pretigiosi come la vittoria al concorso polifonico di Arezzo.

Seguirà l’11 dicembre nella stessa chiesa il secondo concerto con un’eccellenza della coralità firulana come il coro giovanile Iuvenes Harmoniae di Udine. Tra gli appuntamenti corali triestini della prima metà di dicembre va segnalato anche il concerto spirituale del Coro giovanile regionale che si esibirà il 14 dicembre nella chiesa di san Bartolomeo a Opicina.

Il calendario completo delle manifestazioni è disponibile sul sito www.uscifvg.it

Nativitas è un progetto di Usci Fvg, in collaborazione con Usci Gorizia, Usci Pordenone, Usci Trieste, Uscf Udine, Zskd, Zcpz Gorica, Zcpz Trst, con il patrocinio di Feniarco e con il contributo di Regione Friuli Venezia Giulia e Fondazione Friuli.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori