Home / Spettacoli / Rassegna europea da record

Rassegna europea da record

Jazz & wine of peace, da mercoledì 23 a Cormòns e nel Collio, punta ancora su una ‘non stop’ di big e i migliori giovani talenti mondiali

Rassegna europea da record

Lo scorso anno ha richiamato oltre 7.500 persone, per il 60% da Austria, Slovenia e altri Paesi europei e, per l’edizione N° 22, Jazz & Wine of Peace, il festival ideato dal Circolo Controtempo di Cormòns, ha già venduto 3 mila biglietti. ‘Big’ e i migliori giovani talenti della scena jazz mondiale in sinergia col territorio che ospita i concerti (anche in cantine vinicole, aziende agricole e dimore storiche, oltre ai concerti serali al Teatro di Cormòns) sono la spina dorsale dei 29 appuntamenti da mercoledì 23, con anteprime sabato 19 (The Mutes Thieves) e domenica 20 (Quartzite 4et).
Per la giornata d’apertura, Bill Frisell Harmony, nuovo quartetto del più prolifico chitarrista-compositore odierno. Giovedì 24, non stop dalle 11 di mattina con Ultramarine, il soundpainting di Lisa Hofmaninger & Judith Schwarz, il quartetto del brasiliano Renato Borghetti e l’atteso John McLaughlin & the 4th Dimension, uno dei maggiori chitarristi viventi. Venerdì 25, altra alternanza di proposte Doc e assaggi di novità, con un tris di nu jazz inglese: Binker Golding’s Band, Nubya Garcia e The Comet is Coming.
Sabato 26 , da non perdere Area Open Project, la cantante Diane Reeves (a Gorizia) e il Cross Current Trio con Dave Holland. Domenica 27 chiusura con Ballister, Filippo Orefice Malaika Trio, Yellow Squeeds, Aly Keita e Hamid Drake e l’afrobeat di Theon Cross Fyah. Confermati gli eventi collaterali - mostre, visite guidate, concorsi per videomaker e fotografi - oltre alle serate Round Midnight organizzate In Taberna col Blues Club 356.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori