Home / Spettacoli / RassegnaTi: la domenica si va a teatro!

RassegnaTi: la domenica si va a teatro!

Da domenica 24 ottobre al via la sesta edizione della rassegna ospitata dal teatro del centro giovanile di Roiano

RassegnaTi: la domenica si va a teatro!

Al teatro del centro giovanile di Roiano, in via dei Moreri, 22 a Trieste, il “Teatro incontro” presenta la sesta edizione della Rassegna Teatrale “RassegnaTi: la domenica si va a teatro!”.
Per assistere agli spettacoli è necessario essere muniti di Green Pass.

PROGRAMMA
DOMENICA 24 OTTOBRE ORE 17:00 “LA DONNA IN NERO” di Susan Hill Regia di Margot De Palo. “Teatro Rotondo”
L’avvocato Kipps si reca a Crythin Gifford per occuparsi della gestione dell’eredità della signora Drablow, anziana cliente da poco deceduta. Gli abitanti del paese sono restii a parlare della lugubre dimora e della donna che vi abitava in solitudine. Il giovane avvocato inizierà ad indagare e scoprirà inquietanti segreti annegati nel fango delle paludi avvolte di nebbia...

DOMENICA 31 OTTOBRE ORE 17:00 “LO SPECCHIO” Elaborazione e regia di Sandro Rossit. “Teatro incontro”

La vicenda, tenera e dolorosa, di Irma e Adelina, due senzatetto sulle panchine del giardino pubblico, in compagnia di personaggi a volte evocati, a volte realmente destinati a intrecciarsi con la loro vita.

DOMENICA 21 NOVEMBRE ORE 17:00 “R.U.R.” I ROBOT UNIVERSALI DI ROSSUM liberamente tratto dal dramma di Karel Čapek Regia di Elisabetta Gustini. “Teatro incontro” - Trieste
“Ci incontriamo, ci frequentiamo, ci amiamo. Rapporti tra esseri umani. Sicuro? Siamo veramente sicuri che quelli che incontriamo, frequentiamo, amiamo, siano persone? E se fossero dei replicanti? E poi, in fondo, farebbe davvero una qualche differenza, nella nostra quotidianità, se anche noi, così certi della nostra umanità, fossimo dei robot? In un mondo di androidi perfetti, l'uomo è ormai minoranza, anello debole, oggetto di critica e derisione... brutta posizione! E tuttavia, colpo di scena! la sua riproduzione è ancora suo dominio esclusivo! Karel Čapek, quasi un secolo fa, con comicità e grande ironia, mette in scena l'uomo, essere ridicolo e imperfetto, che però, attraverso un sistema che può essere piuttosto piacevole, è capace di procreare. Dettaglio sorprendente, che sollecita un'interessante riflessione su come, alla fine, la possibilità di generare una nuova vita sia ancora la più ambita delle perfezioni.”

DOMENICA 28 NOVEMBRE ORE 17:00 “IL TEATRO COMICO” di Carlo Goldoni Regia di Giorgio Amodeo. “C.R.U.T. “
Una compagnia teatrale è intenta a provare una brillantissima farsa tradizionale, costruita sui divertenti caratteri delle maschere della Commedia dell’Arte. Le loro vicende offrono considerazioni ancora attuali sulla figura dell’attore.

A seguire le premiazioni per lo spettacolo più gradito al pubblico.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori