Home / Spettacoli / Remo Anzovino entra nel roster di Believe

Remo Anzovino entra nel roster di Believe

L’operazione che sancisce la collaborazione è l’uscita della versione rimasterizzata del disco d’esordio “Dispari”, pubblicato 16 anni fa

Remo Anzovino entra nel roster di Believe

Il compositore e pianista Remo Anzovino, uno dei principali esponenti della scena strumentale contemporanea, entra nel roster di Believe, società leader mondiale nella distribuzione e nel marketing digitale. L’operazione che sancisce l’inizio di questa importante collaborazione è l’uscita, in programma oggi, venerdì 30 settembre, della versione rimasterizzata del suo disco d’esordio “Dispari”, pubblicato 16 anni fa, accompagnata dalla pubblicazione dal videoclip ufficiale del brano Cammino Nella Notte (link).

L'album, che rappresenta una pietra miliare della musica strumentale, è interamente ispirato da una serie di celebri film muti che Anzovino aveva da giovanissimo musicato dal vivo (tra i tanti Metropolis, Nosferatu, The Cameraman, Nanook of the North).

Registrato, mixato e rimasterizzato da Stefano Amerio, uno dei più apprezzati sound engineer della scena musicale strumentale, “Dispari” rivela sin dalla prima traccia un mondo unico e un talento raro per la melodia, di un artista che ha certamente aperto strade nuove nel linguaggio della musica che sa parlare solo con i suoni.

Il disco è fondamentale per comprendere l'origine del percorso di un compositore che, come pochi, sa far immaginare l'ascoltatore attraverso brani come Cammino nella notte, I misteri di un’anima, L'Immagine ritrovata, Nanuk, L’Amore Sospeso e lo struggente omaggio a Tina Modotti (¡Que viva Tina!). Quando venne pubblicato il 15 giugno 2006, la critica accolse l’album con un unanime e trasversale entusiasmo e contemporaneamente raggiunse la posizione n.1 di Itunes Jazz Italia. L’immagine ritrovata venne scelta da Simone Cristicchi quale tema principale che apre e chiude il film-documentario sui manicomi Dall'altra parte del cancello, allegato all'omonimo album di Simone Cristicchi (Sony BMG), pubblicato in concomitanza con la vittoria al Festival di San Remo 2007 con la canzone Ti regalerò una rosa.

Questo ritorno alle origini apre una nuova fase della carriera del compositore, che vede in programma anche una nuova colonna sonora originale (su etichetta Nexo Digital e distribuzione Believe) scritta per “Portrait of the Queen” (Ritratto di Regina), il film-evento prodotto da Nexo Digital con Rai Cinema, diretto dal fotografo Fabrizio Ferri, ispirato al Best Seller di Paola Calvetti e con Charles Dance, che racconterà la Regina Elisabetta II in un modo totalmente nuovo: attraverso i suoi più intensi, sorprendenti, rivelatori ritratti fotografici. Protagonisti non saranno soltanto il lunghissimo regno di Elisabetta II, ma anche l’eccezionale tributo con cui la fotografia, arte apparentemente “muta”, ha omaggiato la Regina, creando un album lungo settant’anni, unico al mondo per varietà, intensità e ricchezza. Il docufilm sarà presentato alla Festa del Cinema di Roma nella sezione “Proiezioni speciali” e sarà in tutte le sale cinematografiche dal 21 al 23 novembre.

A dare corpo e colore alla visione sarà la colonna sonora originale di Remo Anzovino, che verrà pubblicata a novembre e sarà la prima distribuzione di suoi brani inediti curata da Believe. L’uscita sarà anticipata a metà ottobre dalla pubblicazione della title-track “Portrait of the Queen”, tema portante della colonna sonora.

Queste due pubblicazioni sono i primi tasselli dell’accordo siglato da Believe che prevede la distribuzione del “back catalogue” del compositore e il nuovo album di inediti, che vedrà la luce il prossimo anno, a più di cinque anni dalla pubblicazione di Nocturne, l’ultimo lavoro in studio di Anzovino.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori