Home / Spettacoli / San Vito, la lirica protagonista della piazza sanvitese

San Vito, la lirica protagonista della piazza sanvitese

Nella Notte di San Lorenzo, sotto le stelle in piazza del Popolo, serata evento che ha richiamato nella cittadina centinaia di spettatori

San Vito, la lirica protagonista della piazza sanvitese

Nella Notte di San Lorenzo, sotto le stelle in piazza del Popolo a San Vito, a brillare è stato il Galà Lirico, evento che ha richiamato nella cittadina centinaia di spettatori.

Organizzato da Comune di San Vito al Tagliamento in collaborazione con Fondazione Luigi Bon, ieri sera, lunedì 10 agosto 2020, a salire sul palco allestito all’ombra di Palazzo Rota, sede municipale, c’erano nomi di primo piano della musica lirica: la soprano Annamaria Dell’Oste, il tenore Branko Robinsak e il basso Abramo Rosalen. In programma la trascinante Carmen di Bizet, l’enigmatico Don Giovanni di Mozart, la potenza di Attila di Verdi e lo struggimento della Traviata, che hanno accompagnato i circa 300 spettatori in una serata dedicata alle grandi arie della lirica. Applausi meritati per la FVG Orchestra e il Maestro Eddi De Nadai che ha diretto la compagine.

“L’appuntamento in estate con la lirica in piazza a San Vito al Tagliamento - afferma il Sindaco Antonio Di Bisceglie - è una tradizione che va avanti da 18 edizioni e quest’anno, nonostante le restrizioni Covid-19, siamo riusciti comunque a rinnovare la serata. Un grazie dunque al pubblico che ha partecipato e quanti hanno contribuito alla realizzazione dell’evento, a cominciare dai servizi comunali”. Parlando del Galà Lirico, il Sindaco ha voluto evidenziare che “è stata una esibizione di particolare efficacia e bellezza, che ha saputo catturare l’attenzione del pubblico fin dalle prime battute e va dato grande merito al direttore artistico, il Maestro Eddi De Nadai”. Va ricordato che la serata è stata aperta dalla lettura della bellissima poesia di Giovanni Pascoli, “X agosto”, dedicata alle vittime del Covid-19. Le arie invece sono state introdotte dal musicista Stefano Trevisi, molto apprezzato.


Ad intervenire anche il Maestro De Nadai: “Grandissima soddisfazione e ottimo riscontro di pubblico nonostante le restrizioni del periodo. Devo dire che è stato un bell’esordio per la competente piazza sanvitese l’esibizione di FVG Orchestra che si è riscostituita da meno di un anno. La formazione storica infatti si è rinnovata con l’apporto di un numero consistente di giovani musicisti, davvero di ottimo livello. FVG Orchestra l’ho diretta nelle varie fasi storiche, ma devo dire che l’attuale gruppo ha una marcia in più. A questo va aggiunta l’ottima esibizione dei solisti di fama internazionale che hanno contribuito a rendere speciale l’edizione 2020 del Galà Lirico a San Vito”.

Ecco il programma della serata: Carmen di G. Bizet - Ouverture, La fleurque tu m’avaisjetée, Votre toast (Toreador) Escamillo, Parle-moi de ma mère (duetto Micaela Don Josè) -, Don Giovanni di W.A. Mozart - Ouverture, Madamina il catalogo è questo (Leporello), Or sai che l’onore (Donna Anna). Quindi con la Luisa Miller di G. Verdi - Quando le sere al placido, L’Elisir d’amore di G. Donizetti - Quanto amore! Duetto Adina Dulcamara e Cavallerie rusticana - Intermezzo di P. Mascagni. Ancora, A. Chenier - Un dì all’azzurro spazio aria Chenier atto I di U. Giordano, Attila -Uldino, Uldin!…Mentre gonfiarsi l’anima (aria di Attila) di G. Verdi e I Vespri Siciliani - Merce’ dilette amiche, sempre di G. Verdi.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori