Home / Spettacoli / Suns Europe, aperte le prevendite per il 'concertone'

Suns Europe, aperte le prevendite per il 'concertone'

Disponibili i biglietti per la serata-evento in programma sabato 26 novembre, dalle 21, al Teatro Nuovo Giovanni da Udine

Suns Europe, aperte le prevendite per il \u0027concertone\u0027

Nell’attesa di scoprire i dettagli del nuovo programma di Suns Europe 2022, il festival delle arti in lingua minorizzata organizzato dalla cooperativa Informazione Friulana, editrice di Radio Onde Furlane - con il sostegno finanziario della Regione, dell'ARLeF, Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane, del Comune di Udine, della Fondazione Friuli e la collaborazione dell'Istituto Basco Etxepare, dell’Ambasciata italiana dei Paesi Bassi e di numerosi soggetti pubblici e privati, locali e internazionali –, comincia da oggi, alle 16, la prevendita dei biglietti (10 euro) per il momento più atteso, il concertone finale, in programma sabato 26 novembre, dalle 21 al Teatro Nuovo Giovanni da Udine.

I biglietti possono essere acquistati alla biglietteria del Teatro Nuovo Giovanni da Udine (da martedì a sabato dalle 16 alle 19) o sul sito www.vivaticket.it. Pur senza svelare ancora nulla, il direttore artistico di Suns Europe, Leo Virgili, ha voluto ricordare quanto "l'originalità e la diversità per noi non sono solamente legate ai soli aspetti linguistici, ma tentiamo in tutti i modi di dare spazio a progetti artistici lontani dal mainstream, freschi e autentici. E in questo siamo in qualche modo facilitati perchè spesso l'utilizzo di una lingua minoritaria come mezzo di espressione artistica porta gli artisti e le band a cercare autonomamente dei percorsi sperimentali e lontani dal mercato".

Suns Europe (da giugno a novembre 2022) è il festival europeo delle arti performative in lingua minorizzata (termine che indica le lingue cui viene negata la possibilità di essere utilizzate in maniera normale e paritaria in tutti gli ambiti della vita quotidiana). Nato nel 2009 in Friuli, cuore multilingue dell’Europa, Suns (friulano: suoni) era un concorso musicale per le comunità minoritarie dell’Europa alpino-mediterranea.

Il festival si è poi evoluto in Suns Europe, un luogo di incontro e di scambio tra artisti di gruppi linguistici minoritari del continente e un’occasione per tutte le comunità europee di prendere coscienza dei propri diritti linguistici, nonché dell’importanza del pluralismo culturale come patrimonio, diritto e opportunità per tutti, in Friuli e non solo.

Il Festival si avvale della collaborazione di numerosi soggetti pubblici e privati quali i Comuni di Artegna, Mortegliano, Moruzzo, Pozzuolo del Friuli e Romans d’Isonzo, l’associazione Amici del Teatro di Artegna, la Società Filarmonica di Pozzuolo del Friuli, il Liberatorio d’Arte “Fulvio Zonch” di Romans d’Isonzo, il circolo Cas*Aupa di Udine e le associazioni Inniò, Babel (Sardegna) e Stichting REUR (Bassa Sassonia).

Suns Europe ha il merito di trasformare il Friuli in un crocevia di culture, lingue e artisti, creando contaminazione e confronto, dando spazio a una produzione artistica di assoluto valore.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori