Home / Spettacoli / Tanto Friuli Venezia Giulia nel nuovo cd di Marco Colonna

Tanto Friuli Venezia Giulia nel nuovo cd di Marco Colonna

'Offering – playing the music of John Coltrane', il cd dell'artista romano, è profondamente legato alla nostra regione

In “Offering – playing the music of John Coltrane”, questo il titolo del cd in distribuzione proprio in questi giorni del più che conosciuto artista romano Marco Colonna, c’è veramente tanto del nostro Friuli Venezia Giulia.


Innanzitutto il concerto dal quale si è realizzato il cd fu organizzato la scorsa estate dalla ventesima edizione di “Musica In Villa, la straordinaria rassegna studiata per il Progetto Integrato Cultura del Medio Friuli dall’instancabile Gabriella Cecotti. Il 4 ottobre scorso, difatti, nell’intima atmosfera della Chiesetta di Santa Maria delle Grazie di Castions di Strada venne presentato proprio questo originale lavoro in solo che il più che noto vulcanico clarinettista Colonna ha dedicato al “supremo” musicista statunitense!

Oltre alla tecnica sopraffina con il clarinetto basso, del quale “sfrutta” ogni singola possibilità, spesso Marco lo affianca in contemporanea anche al sax sopranino, creando istantaneamente della musica veramente originale, interessante, onirica, emozionante.


Registrato quindi in diretta la stessa sera da Riccardo Moro, mixato poi da Enrico Piva (loro sono Audiolight Service di Rivignano Teor), masterizzato da Tommaso Marletta, la produzione esecutiva vede una fervida collaborazione fra l’inestimabile etichetta pordenonese Setola di Maiale di Stefano Giust (etichetta radicale di musicisti indipendenti, improvvisatori e compositori che fin dal 1993 vuole porre attenzione su una straordinaria costola che è quella della musica creativa) e la Niafunken di Govind Sing Khurana (fresco da poco della selezione da parte del ministero degli Esteri di uno splendido lavoro videomusicale registrato proprio a Marano Lagunare).
La foto che accompagna poi il disco (curato nella grafica da Giustappunto) è di Luca A. d’Agostino.


Il concerto, infine, è stato trasmesso lo scorso anno, come tutti gli appuntamenti, dalla trasmissione dal titolo “Musica in Villa 2020 – in Radio e in Rêt”, curata e condotta da Paolo Cantarutti e Marta Savorgnan: uno straordinario viaggio attraverso la musica e il territorio, tra folk, rock, jazz e classica e corti, ville, parchi e chiesette del Medio Friuli
Insomma il Friuli Venezia Giulia ancora una volta protagonista grazie alla giusta curiosità ed attenzione, alla pronta accoglienza dei suoi comuni, alla disponibilità professionale dei suoi artigiani ed artisti, alla meravigliosa terra.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori