Home / Sport news / A Cividale, la Gesteco fa sua gara uno

A Cividale, la Gesteco fa sua gara uno

La Ueb ha fermato sul 75-60 la Virtus Arechi Salerno

A Cividale, la Gesteco fa sua gara uno

Va a Cividale Gara-1 dei quarti di finale nel ''Tabellone 3 Playoff'' della Serie B Old Wild West. Dopo due quarti difficili, 'scioglie misura' e alla lunga prevale nettamente su una volitiva e positiva Virtus Arechi Salerno.

Il primo canestro della gara è ad appannaggio di Leonardo Battistini, ma è un fuoco di paglia: Salerno trova fluidità in attacco mentre la Gesteco sbaglia troppo al tiro. La tripla di Rezzano vale subito il sorpasso, i tiri di Gallo e Mennella il 2-7 al 3'30''. a metà quarto Maggio porta i suoi sul +7 mentre Cividale sbaglia tutto in attacco: a fine quarto saranno 4/10 da due e 0/10 da tre, con una ciliegina di due liberi sbagliati su due tentativi da Cassese, le atroci percentuali ducali. L'Arechi gioca semplice, Miani e Chiera accorciano ma un 2+1 di Tortù dice 6-12 al 6'30''. Rossi e Maggio fissano l'8-19 con cui si chiude la prima frazione di gara.

Il secondo periodo lo inaugura Valentini, che determina il massimo vantaggio campano (8-21). Fattori mette due liberi, risponde ancora Valentini che realizza due canestri di fila, intervallati da quello di Cassese. Al 13' il tabellone recita 12-25, quando ancora Cassese accorcia a -11. Tanti errori da entrambi i lati, Fattori fa 1 / 2 ai liberi ma fornisce assistenza a Cipolla, 17-25 al 15'. canestri di Maggio e Ohenhen, finalmente al 17' la prima tripla realizzata dai ducali ad opera di Norman Hassan (22-27). Ruba palla Cipolla, autore di un'ottima prestazione difensiva, ricucendo a -3 ma Tortù riapre il divario fissando con due canestri il 24-31 di metà gara.

Tante, troppe volte in passato il rientro in campo dopo l'intervallo lungo è costato fatica nella rimonta alla Gesteco: non stasera, e lo si capisce da subito. Il primo canestro è di Rezzano con Arechi che allunga a +9, ma Battistini mette una tripla di importanza esiziale. Leo recupera un rimbalzo in difesa, Miani realizza nell'area pitturata. Gli risponde ancora Massimo Rezzano, che sfrutta un vantaggio fisico sotto le plance, ma ancora Gabriele Miani riporta i suoi a -4 (31-35 al 23'15''). due liberi del solito Rezzano danno ossigeno a Salerno, ma la seconda tripla di Battistini accorcia a -3 spostando definitivamente l'inerzia della gara. Eugenio Rota è in campo con piglio diverso, assiste e difende alla grande e anche Adriàn Chiera, ancora in difficoltà in attacco, contribuisce alla difesa ducale raddoppiando sistematicamente sul lungo di turno. Cardillo sbaglia da tre punti, esagera con le proteste e Chiera dice -2 trasformando il tiro libero conseguente al fallo tecnico sul numero 9 campano. Miani impatta sul 37, Rossi sbaglia la tripla e Battistini, recuperando l'ennesimo rimbalzo offensivo Gesteco, porta i suoi in vantaggio per la prima volta. Ancora Miani, dopo il timeout di coach Parrillo, sigla da fuori il 42-37 al 26' su assist del solito Rota; Rezzano sigla un 1 / 2 dalla lunetta e Cassese infila un altro tiro pesante, portando i suoi a +7 e facendo capire che l'aria è cambiata.

Ancora Hassan porta il vantaggio dei suoi in doppia cifra dopo la seconda palla rubata da Rota a Rezzano, 'Battista' segna il 50-38 (28'). Tortù si fa stoppare da Rota, segna ma per la panchina salernitana il fallo era evidente: reiterate proteste, fallo tecnico e altro libero realizzato da Chiera. Rota segna due punti da fuori, 53-40 Gesteco a 1'06 dall'ultimo intervallo breve: Valentini fa 1 / 2 dalla lunetta, Hassan a 4'' dalla fine infila una tripla sfruttando l'assistenza di Rota: a palazzo pieno ci sarebbe stato un bel boato, speriamo di riavere presto i supporter al PalaGesteco: 56-41 a 10' dalla fine.

Nel quarto decisivo Parrillo cerca di alzare l'intensità difensiva, alternando difese 3-2 a zona con quelle a uomo, pressando i portatori di palla sin dalla linea di fondo ducale, Tortù realizza ma Battistini infila la terza tripla della sua serata; il vantaggio Gesteco oscilla fra 12 e 14 punti e l'Arechi, specialmente nel proprio totem Rezzano, dimostra di avere quasi terminato le energie fisiche e morali. Cividale gestisce la situazione, a 3'30'' dalla fine Miani infila la tripla del +17 che chiude di fatto la gara. Mennella risponde con un gioco da 4 punti (fallo di Hassan su tripla realizzata), Miani però raccatta un rimbalzo in attacco ed assiste Chiera per la sua prima tripla della serata. Gallo accorcia dall'arco, ma ancora Chiera risponde con la stessa moneta.

Mancano 90'' alla fine e i due coach danno spazio alle giovani leve. Si mette in luce Enrico Micalich, che realizza da sotto dopo un rimbalzo guadagnato e nell'ultima azione della gara assiste Rota che subisce fallo da Caiazza e realizza 1 / 2 dalla lunetta, fissando il punteggio finale: 75-60.

Migliori marcatori Battistini con 17 pezzi e Tortù con 16 (+10 rimbalzi). Notevole la performance di Miani, che svita 13 lampadine e realizza 14 punti per una doppia doppia di qualità.

Adesso appuntamento a lunedì sera per Gara-2: stessa ora, sempre al PalaGesteco, stavolta in diretta anche su Telefriuli oltreché su LNP Pass.

UEB GESTECO CIVIDALE – VIRTUS ARECHI SALERNO 75-60 (8-19, 16-12, 32-10, 19-19)
UEB GESTECO CIVIDALE: Ohenhen 2, Minisini, Miani 14, Marson N.E., Chiera 10, Cassese 9, Rota 3, Battistini 17, Fattori 3, Cipolla 4, Hassan 11, Micalich 2.
Tiri da due punti 18/34; tiri da tre punti 11/37; tiri liberi 6/10. Rimbalzi 41 (16+25), assist 21.
VIRTUS ARECHI SALERNO: Tortù 16, Gallo 5, Beatrice, Caiazza, Rezzano 10, Cardillo, Mennella 6, Rossi 2, Venga, Valentini 11, Maggio 10, Di Donato.
Tiri da due punti 21/43; tiri da tre punti 3/11; tiri liberi 9/14. Rimbalzi 35 (8+27), assist 16.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori