Home / Sport news / A Lignano i Campionati italiani di parapowerlifting

A Lignano i Campionati italiani di parapowerlifting

La manifestazione paralimpica ha avuto fra i protagonisti principali Donato Telesca e Matteo Cattini

A Lignano i Campionati italiani di parapowerlifting

La Regione esprime un ringraziamento al Comune di Lignano e a tutti coloro che a vario titolo consentono che manifestazioni importanti come i Campionati nazionali di powerlifting si possano organizzare con successo sulle ali dell'entusiasmo legato ai risultati dagli azzurri nelle Paralimpiadi a Tokyo, grazie a un movimento che è determinante non solo dal punto di vista sportivo ma anche come lezione di vita, come esempio di coraggio nel superamento dei limiti e rispetto delle regole.

È quanto ha sottolineato in sintesi il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute al Bella Italia Village di Lignano Sabbiadoro dove si è svolto il campionato italiano assoluto di Para Powerlifting. L'esponente dell'esecutivo ha sottolineato come l'evento sia un'occasione importante per lo sport e anche per il Friuli Venezia Giulia, non solo come luogo di competizione ma soprattutto come occasione di promozione culturale, socializzazione e inclusione.

La città balneare del Friuli Venezia Giulia, è stato rimarcato, si conferma come location privilegiata, grazie alle sue strutture ricettive e impianti all'avanguardia, di eventi sportivi di livello nazionale e internazionale. Va a merito dell'impegno sociale e sportivo di associazioni come la Miossport se intorno al sollevamento pesi è maturata nel tempo una costante responsabilità educativa allo sport diffusa nelle scuole dell'obbligo, è stato rimarcato.

La manifestazione di pesistica paralimpica ha avuto fra i protagonisti principali Donato Telesca, reduce dalle Paralimpiadi a Tokyo dove ha ottenuto il sesto posto e Matteo Cattini, che vanta a sua volta una corona iridata conquistata nel 2019.

Non è arrivata la medaglia, ma è rimasto ugualmente soddisfatto il friulano Salvatore Modica, quarto negli 80 kg, preceduto proprio da Donato Telesca (Future Gym Matera) con il miglior risultato a 188 kg, Matteo Cattini, secondo con 156 kg, Andrea Bruno, terzo, con 135 kg.

Modica ha comunque espresso la propria soddisfazione per essere riuscito oggi a sollevare 135 kg anche se, a causa di una incertezza, il risultato è stato reso nullo, sfiorando così la medaglia.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori