Home / Sport news / A San Vito al Tagliamento riapre la piscina

A San Vito al Tagliamento riapre la piscina

L’assessore alle Politiche giovanili, Carlo Candido: “Il riavvio slitta all'8 giugno per consentire alcuni lavori di manutenzione straordinaria”

A San Vito al Tagliamento riapre la piscina

Il Covid-19 ha cambiato la vita di tutti noi, introducendo nuovi paradigmi nella società civile. A partire dal settore sportivo, come ad esempio per le piscine. Bisogna scordarsi corsie affollate, poter scambiare qualche parola a bordo vasca o negli spogliatoi. Ci sono nuove regole in vigore dal 25 maggio in tutta Italia per fronteggiare l’emergenza Covid-19. Distanziamento fisico in primis: prima, durante e dopo l’allenamento. Impianti sportivi che tornano a regime, o quasi, dopo più di due mesi di chiusura forzata. Ma per l’impianto comunale di San Vito al Tagliamento, c’è da pazientare ancora un po’ e così i tantissimi frequentatori del polo acquatico di Prodolone, a San Vito al Tagliamento, devono attendere lunedì 8 giugno.

 

La Polisportiva San Vito, società cooperativa dilettantistica che ha in gestione l’impianto di via dello Sport, ha colto l’occasione della chiusura forzata per anticipare alcuni lavori molto importanti. A finanziarli il Comune di San Vito per un importo di circa 61 mila euro. “I fondi messi a disposizione - spiega l’Assessore allo Sport, Carlo Candido - sono stati destinati per eseguire lavori di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza dello stabile. In particolare, si sta intervenendo per migliorare lo stato conservazione dell’edificio  attraverso una verifica dei cementi. Lavori che una volta terminati magari non saranno visibili a occhio nudo ma che sono molto importanti per garantire la sicurezza sia per gli utenti che per il personale che ci lavora”.

 

Il presidente della Polisportiva San Vito, Luciano Schiavo, coglie l’occasione per ringraziare l’Amministrazione comunale “per il sostegno economico in questi lavori. Si tratta di un primo passo verso un ulteriore rafforzamento della struttura. Infatti, c’è in piedi un progetto di ampliamento degli spazi”. Il riferimento è alla realizzazione di una nuova vasca nella parte retrostante della piscina comunale di San Vito, all’esterno della struttura. E’ stata l’Amministrazione comunale a sostenere la richiesta inoltrata dalla Polisportiva alla Regione che a sua volta ha assegnato all’ente comunale un contributo di 100 mila euro, poi “girato” alla società cooperativa dilettantistica per elaborare il progetto di ampliamento degli spazi rispetto a quelli oggi utilizzati. La struttura mette a disposizione una vasca principale, le vasche benessere per il nuoto libero e il giardino, usato nella bella stagione, che ospita  il solarium. Il tema dell’ampliamento è più che mai attuale considerato che le nuove Linee guida introdotte a causa del Covid-19, prevedono che la densità di affollamento in vasca, come per solarium e aree verdi, è di 7 metri quadri a persona.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori