Home / Sport news / Al via il Mondiale di Trial con 97 iscritti

Al via il Mondiale di Trial con 97 iscritti

E’ tutto pronto a Tolmezzo, dove sabato 12 e domenica 13 comincia la rassegna iridata

Al via il Mondiale di Trial con 97 iscritti

Ben 97 piloti, provenienti da 16 nazioni e da 4 continenti diversi: la Carnia è pronta ad abbracciare driver da tutto il mondo per le prime due prove del campionato iridato di trial.

La gara comincia domani 12 giugno, quando è in programma il primo round della manifestazione (dalle 10), e si conclude domenica 13 a Tolmezzo (il via alle 9), dopo lo svolgimento della seconda tappa del circuito. A organizzare l’evento, rinviato nel 2020 a causa della pandemia, il Moto Club Carnico, capace di portare nell’Alto Friuli circa 600 persone. Una grande occasione per tutti gli operatori economici della zona, specialmente dopo un anno molto difficile: le strutture recettive hanno già registrato il tutto esaurito.

Italia, Spagna, Gran Bretagna, Germania, Francia, Norvegia, Polonia, Belgio, Austria, Svezia, Portogallo, Andorra, Repubblica Ceca per l’Europa, Stati Uniti per l’America del Nord, Venezuela per l’America Latina e Giappone per l’Asia: questi gli stati e i continenti rappresentati in Carnia nel corso del fine settimana, con la Spagna a fare la parte del leone non soltanto dal punto di vista numerico (25 piloti al via, seguita dall’Italia con 16) ma anche sotto il profilo qualitativo. I favoriti delle prove sono infatti i catalani Toni Bou (34 anni) e Laia Sanz (35 anni) capaci di aver conquistato in tutto 41 titoli mondiali.

Un vero e proprio spettacolo di sport ma non solo quello che si vedrà a Tolmezzo e in piazza XX settembre, centro nevralgico della kermesse. Dodici le zone controllate che saranno teatro della corsa, da ripetersi 2 volte in entrambe le giornate. Si trovano a ridosso del centro cittadino e facilmente accessibili dal pubblico e addetti ai lavori. Si tratta di “Rio confine” (ex polveriera di Pissebus), di “Ponte del Merlo” (strada per la frazione di Illegio) e di “Pracastello Picotta”.

A disposizione del pubblico ci sono 1000 biglietti al giorno per assistere alle prove: il costo è di 10 euro per ogni ticket con il quale è compreso anche il servizio di bus navetta per muoversi da una zona all’altra (per maggiori informazioni si può consultare il sito https://www.euroticket.it/trial). Ora non resta che aspettare le evoluzioni dei maestri della specialità.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori