Home / Sport news / Al via l'Europeo Under 16

Al via l'Europeo Under 16

Da oggi e fino al 17 agosto, i migliori team di categoria si sfidano al Carnera e alla Vecchiato di Pasian di Prato

Al via l\u0027Europeo Under 16

Prende il via oggi a Udine e Pasian di Prato l’Europeo Under 16 maschile di basket. Fino al 17 agosto, tra Carnera e palestra Vecchiato si sfideranno le migliori formazioni di categoria. L’Italia è inserita nel gruppo A con Croazia, Germania e Russia; nel B Israele, Lettonia, Macedonia e Spagna; nel C Estonia, Lituania, Slovenia e Turchia, mentre nel gruppo D si sfidano Bosnia Erzegovina, Francia, Grecia e Serbia; in programma 56 accese partite per accaparrarsi il titolo continentale U16.

In tutto, tra atleti, tecnici, dirigenti, arbitri, commissari, allenatori e addetti ai lavori, sono circa un migliaio le persone presenti a Udine e Pasian, alle quali si devono aggiungere familiari al seguito, tifosi, supporter, giornalisti, appassionati, agenti e scout che non vogliono perdersi l'esordio continentale delle future stelle del basket europeo.

Ieri sera la cerimonia di apertura che, complice il maltempo, si è svolta al PalaBenedetti. Giovedì 15 agosto, nella serata di Ferragosto, Udine si vestirà di nuovo a festa per la cena di gala del Campionato Europeo: un'occasione di convivio e di amicizia tra nazioni differenti, nell'elegante cornice della Loggia del Lionello.

GLI AZZURRINI. La squadra allenata da Gregor Fucka esordisce contro la Germania, questa sera alle 21 al Carnera; sabato si torna in campo per affrontare la Croazia mentre l’ultimo impegno del girone è previsto per domenica 11 agosto contro la Russia. Tutte le partite si giocano alle 21, sempre nel palasport dei Rizzi.

“Il raduno è andato molto bene, abbiamo lavorato sodo dal primo giorno”, ha detto coach Fucka. “Ora è arrivato il momento di giocare, non vediamo l’ora di scendere in campo per affrontare la Germania. Il girone è equilibrato, sfideremo tre squadre molto attrezzate ma siamo pronti. Sono certo che il pubblico di Udine ci darà una mano, così come la città ci ha sostenuto e supportato durante il periodo del raduno. Ora tocca a noi ripagarli con le nostre prestazioni”.

DA NON PERDERE. Per la Fiba, sono cinque i prospetti da tenere d’occhio in questo Europeo. Si parte, in rigoroso ordine alfabetico, da Adem Bona, che arriva in Friuli dopo aver aiutato la sua Turchia a conquistare l’argento U18; tra gli azzurri spicca Davide Casarin, che ha impressionato con la maglia dell’U18, dopo aver esordito in serie A con la Reyer; per la Grecia c’è Lefteris Mantzoukas, una delle stelline più attese; la tradizionale scuola balcanica, poi, schiera ben due talenti, Nikola Radovanovic della Serbia e Urban Klavzar con la maglia della Slovenia.

QUI IL CALENDARIO COMPLETO

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori