Home / Sport news / Al via la prima edizione di 'Diabete a ruota libera'

Al via la prima edizione di 'Diabete a ruota libera'

Dal 30 settembre al 2 ottobre, una pedalata di sensibilizzazione che toccherà tutto il Fvg

Al via la prima edizione di \u0027Diabete a ruota libera\u0027

Il Crad, Coordinamento regionale Associazioni Diabetici del Fvg, ha ideato il Giro del Fvg Diabete a ruota libera, una pedalata con l’obiettivo di sensibilizzare e fare informazione su questa malattia e sulla sua prevenzione, attraverso una staffetta ciclistica che, in tre giorni, dal 30 settembre al 2 ottobre, attraverserà tutta la regione, partendo da Tarvisio per arrivare a Trieste.

Il progetto vede la collaborazione attiva della rete diabetologica regionale, nonché di medici, dietiste, infermiere dei singoli centri diabetologici che in tutte le città attraversate daranno il loro contributo divulgativo sul diabete, sulle sue complicanze, sulle modalità di prevenzione e di diagnosi precoce e sugli stili di vita sani che permettono di prevenire non solo il diabete, ma anche molte patologie metaboliche e cardiovascolari.

Sarà, inoltre, possibile misurare la glicemia e la pressione arteriosa alle persone che lo desiderano, grazie alle infermiere e alla consolidata collaborazione con la Croce Rossa Italiana.

L’obiettivo è anche quello di sensibilizzare la popolazione diabetica e non del Friuli Venezia Giulia alla prevenzione, percezione e cura della malattia, facendo comprendere come la pratica sicura dell’attività fisica possa influire positivamente sulla gestione del diabete, migliorando la qualità di vita delle persone che ne sono affette e di chi gli sta accanto.

Il tour ciclistico sarà un evento inclusivo a 360°, che impegnerà ciclisti mediamente esperti nelle tappe più lunghe (da 60 a 100 chilometri), ma anche persone sensibili alla tematica o con diverse capacità, che potranno pedalare per brevi tratte e/o con e-bike. L’evento, infatti, non sarà
competitivo, ma educativo e l’obiettivo è quello di raggiungere più persone possibile nel segni del divertimento, dell'amicizia e della condivisione di esperienze.

Le persone affette da diabete in Fvg sono oltre 90.000 (circa sei ognu 100) e un numero pari a circa un terzo dei diagnosticati non sa ancora di soffrirne. La diagnosi tardiva del tipo 2 può avvenire quando la persona ha già sviluppato una o più complicanze, mentre per il tipo 1 può avvenire in chetoacidosi, con grave rischio della vita della persona stessa.

Conoscere i sintomi di questa malattia, così largamente diffusa, può prevenire situazioni di grave pericolo, con effetti positivi sui pazienti e sulle loro famiglie e con una notevole riduzione dei costi a carico del Servizio sanitario.

Sensibilizzare e informare sugli stili di vita sani che permettono di prevenire il diabete tipo 2 e ritardarne le complicanze è uno degli scopi statutari del Crad che, per questo motivo, invita tutti a partecipare alla prima edizione del Giro del Fvg Diabete a ruota libera con spirito di solidarietà, amicizia e condivisione.

Qui tutte le informazioni

0 Commenti
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori