Home / Sport news / Beretta guida la seconda miglior difesa del campionato

Beretta guida la seconda miglior difesa del campionato

Il Tavagnacco chiude la stagione domenica alle 15 in trasferta contro San Marino

Beretta guida la seconda miglior difesa del campionato

Giovane e poco battuta. E’ la difesa del Tavagnacco edizione 2021-2022. La retroguardia gialloblù risulta la seconda migliore della Serie B con 20 reti subite, solo la capolista Como ha fatto meglio incassandone 17. Non è facile fare gol alla squadra di mister Marco Rossi che quest’anno ha sempre avuto il merito di restare “dentro le partite”. Le dieci sconfitte incassate finora hanno visto le gialloblù uscire dal campo per nove volte con un gol di scarto rispetto alle avversarie.

Solo a Verona contro il Chievo le reti di divario sono state due, complici anche un paio di episodi arbitrali sfavorevoli in questa gara. Da sottolineare l’ottimo rendimento delle centrali difensive Alice Rossi e Nicole Sciberras, abili a non rendere troppo pesante la lunga assenza per infortunio di Federica Veritti. Entrambe hanno dimostrato il loro valore e non era facile considerate le rispettive età, 20 anni la prima e 21 la seconda.

Quando non sono riuscite loro a porre rimedio alle minacce delle attaccanti nemiche, a farsi trovare pronta è stata il portiere Beatrice Beretta (nella foto con Grosso). La numero 1 si è resa protagonista di una crescita esponenziale in questa stagione. Merito suo, da condividere anche con il preparatore dei portieri Vittorio Baccari che ha analizzato il lavoro svolto quest’anno. “La ragazza è migliorata sotto tanti punti di vista, in particolare nel posizionamento e nella lettura delle situazioni. Ha saputo gestire i momenti difficili dimostrandosi al top anche a livello mentale. Quando ha avuto il Covid, si è esercitata bene a casa”. Beatrice è riuscita a correggere alcuni difetti, in particolare quello relativo alle uscite alte, fattore che ha sofferto pochissimo rispetto alla stagione scorsa. Vittorio lo sottolinea: “Sceglie correttamente il tempo per venire fuori dai pali e mette la difesa nelle condizioni ideali per coprirsi dai pericoli”.

Beretta ha mostrato prontezza di riflessi oltre alla capacità di saper giocare con i piedi senza rischiare troppo. Inoltre, è riuscita a parare due calci di rigore sui quattro assegnati contro. Nella sfida alla Pro Sesto ha fermato dagli undici metri Ploner, salvo subire gol sul corner seguente. Lo scorso weekend, invece, ha ipnotizzato Boni respingendo con il piede la conclusione centrale della numero 10 del Chievo. Domenica prossima alle 15 in trasferta a San Marino si terrà l’ultima gara di campionato. Per il Tavagnacco ci sarà il pericolo Jansen, centravanti autrice di una doppietta di testa nella partita di andata. Pericolosa nel gioco aereo, cercherà di difendere il terzo posto in classifica della sua squadra. Beretta e compagne sono avvisate.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori