Home / Sport news / Conto alla rovescia per la nuova Bavisela

Conto alla rovescia per la nuova Bavisela

Domenica 2 maggio a Trieste 1.500 partecipanti affronteranno i 21 chilometri in piena sicurezza e nel pieno rispetto delle regole

Conto alla rovescia per la nuova Bavisela

L'apprezzamento della Regione per gli organizzatori della mezza maratona 'nuova Bavisela Trieste 21 k', in programma domenica 2 maggio, è stato espresso dall'assessore regionale allo Sport, Tiziana Gibelli, intervenuta in videoconferenza alla presentazione della manifestazione, svoltasi in presenza a Trieste in piazza Unità d'Italia. L'assessore Gibelli si è soffermata sull'attenzione posta dagli organizzatori nella scelta del percorso e nei dettagli anti pandemia, che consentirà ai 1.500 partecipanti, cinquecento dei quali provenienti dall'estero, di affrontare l'intero tracciato di 21 chilometri in piena sicurezza e nel pieno rispetto delle regole imposte dalle prescrizioni anti pandemia.

"Si tratta di un ulteriore esempio - ha rilevato l'assessore - della serietà del mondo dello sport che non si ferma davanti alle difficoltà".

L'auspicio dell'assessore è stato quello che questo atteso evento possa contribuire a trasmettere nella comunità locale, nella città di Trieste, nell'intero Friuli Venezia Giulia e non solo, una rinnovata fiducia nella ripartenza. Con il motto '#ricominciamo', l'assessore regionale ha infatti voluto infondere una iniezione di fiducia nella ripresa all'intero mondo dello sport.

Per sottolineare queste affermazioni, Gibelli ha concluso il suo intervento annunciando che sarà presente alla prossima edizione in qualità di concorrente assieme al sindaco di Trieste Roberto Dipiazza, confidando che nel frattempo possano cadere le numerose difficoltà e limiti provocati dalla pandemia.

I concorrenti, domenica 2 maggio, dovranno infatti indossare la mascherina alla partenza e per i primi 500 metri del percorso, molto spettacolare e panoramico, che si svilupperà dalla fontana di Barcola lungo la costiera fino allo svincolo autostradale di Sistiana e ritorno, per re-indossarla all'arrivo. Molto curate anche le modalità e procedure per i rifornimenti.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori