Home / Sport news / Di Camillo firma il Gran Premio Valli del Natisone

Di Camillo firma il Gran Premio Valli del Natisone

Quasi un centinaio di ciclisti al via per la prova organizzata dalla Ciclistica Forum Iulii

Di Camillo firma il Gran Premio Valli del Natisone

Con l'organizzazione della Ciclistica Forum Iulii, si è disputato il Gran Premio Valli del Natisone, tradizionale evento sportivo riservato alla categoria Juniores della Federazione Ciclistica Italiana. Presenti 19 team italiani, quattro sloveni e uno moldavo per quasi un centinaio di ciclisti. Ha vinto Lorenzo Di Camillo del team abruzzese Gulp pool Val Vibrato, seguito a ruota da Alberto Bruttomesso del team Rinascita Ormelle Borgo Molino-Civibank, e dallo Sloveno Natangelo Gregorcic del team Pogi Generali. I tre hanno staccato il gruppo è sono giunti al traguardo di San Pietro al Natsone in un'avvincente testa a testa.

A sostenere la gara è la Banca di Cividale che ha assegnato il 18° Trofeo CiviBank alla Società del vincitore. Ad affiancare l'organizzazione del patron Giovanni Cappanera sono intervenuti la Regione con PromoturismoFvg e i comuni di Pulfero, San Leonardo e San Pietro al Natisone mentre tutte le civiche amministrazioni delle Valli hanno concesso il patrocinio. L'ottava edizione del Gran Premio ha presentato la novità della partenza, da Scrutto di San Leonardo.

Dopo circa quattro chilometri, il ritorno sul tradizionale percorso con i due circuiti, da ripetere piu volte, che hanno interessato i Comuni di Pulfero e di San Pietro al Natisone dove, dopo 131 chilometri, di fronte al Municipio, è stato posto lo striscione d'arrivo. Punto centrale della gara, lo strappo di Tarcetta, in Comune di Pulfero, il cui Gpm, ripetuto per quattro passaggi, ha lasciato il segno nelle gambe degli atleti.

Particolare è l'interesse per questa gara, grazie al suo albo d'oro che vede nel 2016 anche il fenomeno sloveno Tadej Pogacar. L'allestimento di questa manifestazione, in tempo di Covid-19, comporta notevoli difficoltà, dovute alle regole e istruzioni operative imposte. Grande, pertanto, è stato l'impegno profuso che dalla Ciclistica Forum Iulii, supportata dal GS Giro Ciclistico del Fvg, oltre che dal territorio e da chi ha a cuore il bene del ciclismo agonistico giovanile, il futuro del professionismo.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori